Viaggio culturale ed etnografico della Thailandia del Nordest, nota come Isan è una macro-regione della Thailandia composta da 19 province. È situata nel vasto altopiano di Korat delimitato a nord ed a est dal fiume Mekong e a sud confina con la Cambogia.

L’88% degli abitanti parla la lingua isan, un insieme di dialetti della lingua lao, sono di etnia lao e si autodefiniscono “gente dell’Isan” Una minoranza discretamente rappresentata è quella khmer e si trova nelle zone di confine con la Cambogia. Con l’assoggettamento dei regni laosiani, avvenuto alla fine del XVIII secolo, l’allora regno del Siam si è annesso il territorio Isan ed ha iniziato un processo di thaificazione per l’assimilazione culturale degli abitanti che tuttavia conservano ancora i propri usi e costumi. Visita della capitale Bangkok. Finale sulle spiagge di Krabi.

Il programma può essere personalizzato.

Il viaggio può essere effettuato tutto l’anno.
Il periodo consigliato per visitare il Lotus Sea in tutto il suo splendore va da fine dicembre a febbraio. Il Festival di Phi Khon di celebra invece dal 26 al 28 giugo 2020 con supplemento. Data la scarsa disponibilità alberghiera Il viaggio in occasione del Festival va prenotato con largo anticipo.

1° Giorno: ARRIVO a BANGKOK
Arrivo a Bangkok, disbrigo formalità d’ingresso nel Paese ( non è richiesto alcun visto). Trasferimento privato in hotel ( camere disponibili dalle ore 14:00).In caso il va volo arrivasse in prima mattinata servirà early check in con supplemento per avere subito la camera in arrivo ). Tempo libero per il riposo o per una prima passeggiata orientativa. Pranzo e cena liberi. Pernottamento.

2° Giorno: BANGKOK
Prima colazione  partenza per le visite guidate. Visiterete il tempio di

Wat Arun. In ferry attrevererete il fiume,  Chao Prhaya  per la visita del bellissimo tempio di Wat Pho che contiene il famoso Buddha reclinato. Visita del tempio di Wat Phra Kaew ,  per ammirare il Bhuddha di smeraldo e visita del Palazzo reale detto Grand Palace. Pranzo incluso.

Nel pomeriggio si prenderà un traghetto che vi condurrà alla scoperta di una parte della città meno nota, ma ugualmente affascinante, la zona di Thonburi per la visita del tempio  Wat Rakhang, detto anche il tempio delle campane. Avrete l’occasione di immergevi nella cultura buddhista del Paese. Al termine visita del mercato

Lang market, molto noto per le sue bancarelle che vendono ogni tipo di cibo. Rientro in hotel. Cena libera. Pernottamento.

3° Giorno: BANGKOK – UDON THANI ( ISAN )

Prima colazione, mattinata libera per visite individuali e, in tempo utile, trasferimento all’aeroporto e volo per Udon Thani . Al vostro arrivo il ns personale provvederà al vostro trasferimento in hotel. Resto della giornata a disposizione. Cena libera. Pernottamento in hotel.

 

4° Giorno: RED LOTUS SEA
Prima colazione e visita del cosiddetto Mare del loto rosso. La visita si svolge all’alba, quando l’aria è più fresca e la temperatura più bassa.  Man mano che il sole si alza, infatti, i fiori di loto iniziano a chiudersi. Da metà dicembre le acque di questo lago dolce iniziano a punteggiarsi con varie tonalità di rosso.

Solo una volta sbocciati, però, i fiori regalano il loro maestoso splendore, con decine di sfumature intense che vanno dal rosa confetto al rosso carminio passando per fucsia e corallo. La fioritura dura fino a Febbraio.Il lago è anche la dimora di molte specie di uccelli endemici e di pesci. Nel mezzo del lago esiste un tempio abitato da monaci.

Dopo lo spettacolo offerto dalla bellezza del lago visitereteil sito archeologico di Ban Chiang, uno dei quattro siti Patrimonio dell’UNESCO in Thailandia, risalente a oltre 3500 anni fa.

Scoperto nel 1957, il sito fu al centro del pubblico interesse grazie all’appariscente vasellame colorato di rosso. I primi scavi vennero fatti nel 1967 e portarono alla luce numerosi scheletri e offerte funerarie in bronzo. Vennero rinvenuti anche frammenti di riso che hanno dimostrato l’esistenza di insediamenti agricoli risalenti all’età del bronzo. Le tombe più antiche non contengono bronzo e sono eredità della cultura neolitica, le più recenti invece sono dell’età del ferro. È stato ipotizzato che gli abitanti di Ban Chiang non avessero un re, non conoscessero le guerre e che il bronzo venisse usato per fabbricare le armi con cui andare a caccia, oltre che per le decorazioni. Si pensa che abbiano imparato la lavorazione del bronzo prima dei cinesi. La metallurgia (anche quella del ferro) che avevano sviluppato raggiunse un livello sconosciuto a quel tempo sia ai cinesi che in Mesopotamia. Secondo i reperti venuti alla luce, a Ban Chiang veniva addomesticato e usato nell’agricoltura il bufalo d’acqua, il riso era la principale fonte di sostentamento, mentre erano attivi anche l’artigianato tessile e quello della bigiotteria in vetro e in pietra. Gli oggetti ritrovati all’interno delle tombe hanno fatto ipotizzare che quel popolo avesse anche delle credenze sulla vita ultraterrena e dei riti funerari evoluti. Secondo gli studi effettuati, la cultura di Ban Chiang ebbe fine quando i suoi ultimi abitanti migrarono altrove attorno al 200 a.C., dopo che la terra era stata deforestata e si era erosa

In seguito visita del villaggio di Na Kha  e delle botteghe artigiane. Rientro in hotel.

Pranzo e cena liberi. Pernottamento.

 

5° Giorno: PARCO STORICO di PHU PHRA

Prima colazione. Partenza per il giardino delle orchidee, chiamato Udon Sunshine, dove crescono esemplari magnifici orchidee, soprattutto di un tipo abbastanza raro, chiamata orchidea danzante.


Visita al Parco storico di Phu Phra Bat. Il parco storico  racchiude più di 3.000 anni di storia geologica e umana, quest’ultima testimoniata dalle pitture rupestri del periodo preistorico e dalle più tarde testimonianze materiali del periodo Dvaravati e Mon-Khmer (XI-XIII secolo) o Lan Chang (XV-XX secolo). Si pensa che il tempio poggia direttamente sull’antica impronta, e che la guglia contenga alcune delle reliquie del Buddha; il sito è meta di pellegrinaggio durante tutto l’anno. Attorno al tempio si possono ammirare numerose statue in cemento raffiguranti tigri e immagini del Buddha.

Visita del remote tempio di. E’ probabilmente il tempio più sorprendente dell’Isaan con il suo particolare tetto azzurro. Wat Pa Phu Kon si trova in una zona piuttosto remota del nordest ma è molto ben segnalato dal percorso 2021 che si dirige verso ovest dalla città di Udon Thani.  il tempio è appollaiato in cima a una collina, parzialmente circondato da altre colline e l’intera area è superba, lussureggiante e verde. Wat Pa Phu Kon è incredibilmente pulito e ordinato, gli edifici belli e colorati. L’attrazione principale si trova all’interno dell’edificio principale del tempio, dove tutti vengono a vedere la massiccia statua in marmo bianco del Buddha circondato da una serie di sculture raffiguranti numerose altre immagini dell’Illuminato. Le pareti circostanti sono anche molto decorate con ampie placcature d’oro.

In serata arrivo alla città di Chiang Khan. Passeggiata in città nella zona pedonale, dove si trovano molte botteghe tradizionali. Sistemazione in hotel. Pranzo e cena liberi.

 

6° Giorno:  CHIANG KHAN
Prima colazione e inizio delle attività nella suggestive cornice della cittadina di Chiang Khan. La tradizione buddhista qui è molto viva e sentita. Parteciperete alla cerimonia del riso, un rito che risale a circa 2500 anni fa. Visita del tempio di Phra Phutthabat Phu Khwai Ngoen.Visita ad una piantagione di mango, dove, fra le altre cose, potrete degustare uno dei piatti locali, l’insalata di mango verde.In seguito escursione in barca per vedere il paesaggio fra la Thailandia e in Laos.Rientro in hotel. Pranzo e cena liberi.

 

7° Giorno: TUTTO NATURA
Prima colazione. La Provincia di Loai non offre soltanto la possibilità di comprendere le tradizioni autentiche del Paese, ma è anche un’ottima occasione per immergersi nella natura lussureggiante della Thailandia.

Oggi visiterete alcuni luoghi fra i più belli della regione: il villaggio culturale ed il museo di Tai Dam, la montagna di Phu Thok ( detta la montagna solitaria) ,  il giardino Suan Hin Pha Ngam  e il PhuPa Poh, detto il piccolo Monte Fuji della Thailandia.Pranzo e cena liberi. Pernottamento.

 

8° Giorno: COSTUMI e CREDENZE LOCALI
Prima colazione quindi partenza per Dan Sai, un piccolo distretto nella Provincia di Loei. E’ molto conosciuto per via dei Phi Khon Festival che si tiene annualmente nel mese do giugno.  il “festival dei fantasmi”. La città si sveglia improvvisamente e celebra i suoi fantasmi nel Festival Phi Ta Khon.

L’origine della festa è ignota, ma affonda la radici in una leggenda buddista. Alcuni partecipanti alla festa indossano particolari, allegre e colorate maschere, mentre altri si travestono da scimmie, da “uomini fango” o in molti altri modi ancora. Narra la leggenda che la penultima grande incarnazione di Budda prima dell’illuminazione, il Principe Vessandara, ritornò nella sua città dopo una lunga assenza. Tale fu la gioia degli abitanti che organizzarono danze e canti in suo onore, così grandiosi da risvegliare persino spiriti e fantasmi, che si unirono ai festeggiamenti. Visita al tempio di Wat Pra Sri Song Rak, in cui vengono deposte le offerte rituali.

Anche se il viaggio sarà effettuato in un periodo diverso della festa dei Phi Khon sarà comunque possibile visitare il tempio e vedere le maschere e gli ornamenti usati durante la celebrazione. Visita del Parco Nazionale di Phu Ruea National Park , il tempio di  Wat Neramit Vipassand e lo stupa di Phra That Si Song Rak Pranzo e cena liberi. Pernottamento in hotel.

 

9° Giorno: LOEI – KRABI
Prima colazione. Partenza per la cittadina di Loei e visita del santuario buddhista di Chaopho Kut Pong, dedicato allo spirito della divintà che protegge la città. Gli abitanti del luogo sono soliti recarsi in questo tempo ogni volta che devono partire, per chiedere il permesso e la benedizione della divinità.In seguito trasferimento in aeroporto e volo per Krabi con connessione a Bagkok. Arrivo a Krabi. Trasferimento in auto e con imbarcazione locale alla Baia Railay. Pranzo e cena liberi. Pernottamento.

 Dal 10° all’11 Giorno: KRABI
Prima colazione. Giornata da dedicare al relax o alle attività balneari. Pranzo e cena liberi. Pernottamento.

 13° Giorno: KRABI –BANGKOK – volo di rientro
In tempo utile trasferimento in aeroporto, volo per Bangkok in connessione con il vs volo di rientro in Italia.

 

QUOTA INDIVIDUALE  di PARTECIPAZIONE
IN CAMERA DOPPIA

Con guida in lingua inglese

2 PERSONE: 2485 EURO
4 PERSONE: 1830 EURO
6 PERSONE: 1640 EURO


SUPPL. SINGOLA: 700 EURO

 

Con guida in lingua italiana

2 PERSONE: 2620 EURO
4 PERSONE: 1890 EURO
6 PERSONE: 1680 EURO


SUPPL. SINGOLA: 700 EURO

I vostri hotel o similari

4 stelle i migliori disponibili nelle località minori

 

QUOTE NON VALIDE DALL’11 AL 17 APRILE 2020- Songkran Festival
DALL’11 AL 15 NOVEMBRE 2020- Loy Krathong Festival

DAL 20 DICEMBRE AL 13 GENNAIO 2021- Capodanno

 

Richiedeteci quotazione per il Festival di Phi Ta Khon. 26 / 28 Giugno 2020

 

Bangkok: Deluxe room, Mode Sathorn

Udon Thani : Superior, Centara Udon Thani

Chiang Khan:Superior, Wongsaisiri Srichiangkhan

Loei: Deluxe room, Loei Palace

Railay: Deluxe Pool View, Railay Village

 

LA QUOTA COMPRENDE:

– Tutti i trasferimenti
-Circuito come da programma con mezzo privato e autista
-Guide in lungua inglese o italiano
-Camera doppia negli hotel menzionati o similari
-Prima colazione
-Tutti gli ingressi ai monumenti, musei, siti ecc
-il volo Loe-Bangkok-Krabi- Bangkok
LA QUOTA NON COMPRENDE:

-Volo dal’Italia
-Assicurazione di viaggio
-Pasti non  menzionati nel programma
-Extra personali in genere
-Mance al personale locale

Per richiedermi informazioni, preventivi, dettagli su questo o su altri viaggi potete scrivermi utilizzando la form sottostante o contattarmi via mail, telefono o skype.

Posta elettronica: giancarlo.pagliero@libero.it
Telefono: 345 6705489 (da lunedì a venerdì dalle 09:00 alle 20:00 – Sabato su appuntamento telefonico)
Skype: giancarlop