india kerala viaggio organizzato

Un viaggio dentro l’India antica del Maharastra incominciando da Mumbay, la “porta dell’India”, dove più evidenti si fanno i contrasti della società indiana che qui appare con un volto moderno e tecnologico, ma che conserva le radici nelle tradizioni ancestrali della sua cultura.

Si prosegue in “toy train “verso la stazione collinare di Matheran, una cittadina caratteristica dove è bandito l’uso delle auto e delle motociclette, a stretto contatto con la foresta, immersi in un’atmosfera d’altri tempi. Ma il fulcro del viaggio sono senz’altro le grotte di Elefanta e quelle di Ajanta, dove lungo le pareti rocciose del fiume Vaghora troviamo le grotte con templi e monasteri buddhisti che entrano in profondità nella montagna. Un luogo di grande fascino e di misticismo.

Facendo base ad Aurangabad, si raggiunge la vicina Ellora, addossata sul fianco della montagna, con templi, monasteri e grotte votive buddiste, induiste e jain. Il grande tempio di Kailasha, scavato nella roccia basaltica, al centro del complesso delle 34 grotte, è lungo 91 metri e rappresenta un compendio della mitologia indù con una rappresentazione simbolica del Monte Kailash.

Si termina in Karala per alcuni giorni di relax, con possibilità di praticare lo yoga e provare i massaggi ayurvedici. Hotel 4 stelle superior, mezza pensione ( prima colazione e cena ), guida in italiano per tutta la durata del tour, voli interni, tutti i trasferimenti e gli ingressi ai siti..

Accompagnatore italiano al raggiungimento di 6 persone ( per ragioni logistiche l’accompagnatore potrebbe trovarsi già in india e seguirvi per tutto il percorso )

 

1 Giorno- Italia- Mumbay
Partenza dall’Italia. Pasti e pernottamento a bordo

2° Giorno -Mumbai
. Arrivo,  disbrigo formalità d’ingresso, incontro con ns. agente e trasferimento in hotel. Tempo per il riposo. Pranzo libero.
Nel pomeriggio visita della città. Considerata la capitale economica dell’India, Mumbay è senza dubbio la città più frenetica del Paese. La città fu inizialmente costruita su 7 isole e, poco a poco, la progressiva urbanizzazione ha convertito la città in un’unica isola.. Visita alla porta dell’ India, disegnata da Witten all’inizio del XX sec e costruita in stile gujarati. Mumbai, piena di edifici coloniali dei quali il più rappresentativo è la grande stazione centrale, Chhatrapati Shivaji (ex Victoria Station). E’il cuore della rete ferroviaria e simbolo del periodo coloniale. Con torrette, guglie, vetrate, cupole, fu terminata nel 1887, anche se il primo treno d’India partì da qui 34 anni prima. Dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 2004, è la stazione più frequentata in Asia.
Visita della moschea di Haji Ali, la principale moschea di Bombay. La moschea è situata su una isoletta della baia, accessibile dalla terraferma. Visita del museo dedicato al Mahatma Ghandi.La gionata termina con la visita del colorato Crawford Market. Rientro in hotel. Cena e pernottamento.

3° Giorno: Mumbai – Matheran

Prima colazione e partenza in autovettura privata per la stazione ferroviaria di Neral dove vi imbarcherete su di un caratterisrtico treno alla volta della stazione collinare di Matheran ( 104 km). I “toy trains”, detti treni giocattolo che fanno servizio tra le pianure e le montagne lungo quattro ferrovie in miniatura, costruite ai tempi d’oro dei Maharaja sono molto pittoreschi. Il percorso è molto suggestivo e si snoda in parte nella foresta tropicale. Nella cittadina situata a 800 m. sul livello del mare, il traffico della auto e delle motociclette è bandito. L’aria è pulita e la città a misura d’uomo. Arrivo a Matheran e trasferimento in hotel con docili cavalli. Pranzo libero. In seguito passeggiata alla scoperta dei punti panoramici della cittadina. Cena e pernottamento in hotel. ( predisporre un piccolo bagaglio con il necessario per 2 giornate. Il bagaglio grande rimarrà nell’hotel di Mumbay. Sul toy train non sono consentite valigie grandi )

 4° Giorno 17 Marzo- Matheran
Prima colazione e gionata di visite e relax. Con la vostra guida raggiungerete l’Eco Point, il Loisa Point ed il lago Charlotte, immersi in una natura incontaminata e lussureggiante. Pranzo libero. Resto della giornata a disposizione per il relax o per visite individuali ( guida a disposizione). Cena e pernottameno in hotel.

5° Giorno: Matheran – Mumbai
Prima colazione e partenza con il toy train per Naral ( 2 ore). Arrivo a trasferimento in auto privata a Mumbai, quindi trasferimento all’imbarcadero per un breve viaggio in traghetto fino alle grotte di Elephanta. Visita delle grotte. La verdissima isola di Elephanta sorge dal mare, a circa 30 km. da Mumbai, come una gigantesca balena. L’isola si chiamava Gharapuri, ma i Portoghesi nel 1535, al momento della conquista della baia di Mumbai che apparteneva al Sultano del Gujarat, vi rinvenirono grandi elefanti scolpiti, e così la ribattezzarono. Vi stanziarono un battaglione e utilizzarono la principale grotta colonnata come poligono di tiro. Dopo aver salito le scale, troverete il magnifico tempio rupestre dedicato a Shiva, ricavato in un blocco di basalto sporgente da un alto promontorio (VII secolo). Si crede che a costruirlo siano stati i signori appartenenti alla dinastia Rashtrakuta, che dominava il Deccan, ma è probabile che si trattasse in origine di un sito Buddhista. Oltre l’entrata centrale a Nord vi troverete una semplice sala buia; i capitelli delle colonne alte dai 5 ai 6 m, sono simili a cuscini. Un’enorme, 6 m, spettacolare figura di Shiva Mahesvara, Signore dell’universo, scolpita nella pietra al centro della parete di fondo, domina sulle diverse opere, veri capolavori, che illustrano le varie reincarnazioni della divinità.
Di poco affiorante dalla roccia, presenta in modo suggestivo la dualità maschile-femminile, marito-moglie; qui Shiva ha cinque volti, poichè l’usuale tricefala raffigurazione presenta in aggiunta un volto che guarda verso la roccia e un altro sulla testa centrale. I pannelli laterali raffigurano, a sinistra, uno Shiva Ardhanarisvara, che incarna cioè la completezza e l’armonia degli opposti e a destra, Shiva che favorisce la discesa del Gange.
Continuando a destra, oltre al santuario del lingam con le sue 4 enormi figure tutelari, o Dvarpalas, che ne proteggono le 4 entrate, potrete ammirare la scena del matrimonio fra Shiva e Parvati, quindi Shiva Bhairava che trafigge il demone Andhaka. Oltre la corte, vedrete Shiva come Yogi e come Nataraja, signore della danza. Poco oltre vi sono altre due figure simili a fianco dell’ingresso, poi due scene con Shiva e Parvati sul Monte Kailash che giocano a dadi, o chaupar.
Rientro in traghetto a Mumbai. Pranzo libero. Cena e pernottamento in hotel.


6° Giorno: Mumbai – Nashik

Prima colazione e partenza per Nashik. Arrivo e sistemazione in hotel. Pranzo libero; in seguito visita della città. Si iniziano le visite recandosi innanzi tutto al Ramkund, una gigantesca vasca al centro della città attraversata dalle acque del fiume Godavari e ci si inoltra tra i vicoli esplorando la parte antica nei dintorni del ghat principale con i molti templi recandosi fino al tempio di Kala Rama. Si visitano il Ramkund ed i templi che lo circondano, tra cui quello di Kala Rama. Vi recherete poi a Trimbakeshwar a circa 30 chilometri da Nasik, per visitare uno dei templi dove si svolgono le cerimonie del Kumbhamela, che contiene uno dei dodici preziosi Jyotirlingam del subcontinente indiano: i simulacri della manifestazione di Shiva nella sua forma di luce infinita, come si narra nei Purana. Accanto al tempio c’è la sorgente del Godavari: secondo il mito un ramo del Gange sfociò in quel punto per permettere al saggio Gautama, che aveva accidentalmente ucciso una vacca e chiesto a Shiva di poter emendare il proprio karma, di bagnarsi nelle sacre acque purificatrici. Ci si reca quindi alle grotte di Pandu Lena, un gruppo di templi rupestri buddisti scavati ed intagliati nella roccia tra il I e il II secolo. Rientro a Nasik. Cena e pernottamento in hotel.

7° Giorno : Nashik – Aurangabad
Prima colazione e partenza in auto per Aurangabad ( ca 5 ore ). Arrivo e sistemazione in hotel.Pranzo libero. In seguito partenza per la visita delle grotte di Ajanta. Le grotte di Ajanta furono scavate nelle falesie di una valle tra il II secolo a.C. e il III secolo d.C. Ve ne sono 30, suddivise tra monasteri e 5 templi di preghiera. Le grotte di tradizione Hinayana sono piuttosto spoglie ed austere, mentre i 3 templi Mahayana e i monasteri di questa tradizione presentano stupendi affreschi, alcuni ottimamente preservati. Il sito rimase sconosciuto per secoli, e fu individuato per caso da dei coloni inglesi nel 1819. Rientro ad Aurangabad. Cena e pernottamento in hotel.

 

8°Giorno: Aurangabad
Prima colazione e visita dei luoghi più importanti della città. Ad Aurangabad, la capitale di Aurangazeb, il grande imperatore Moghul del XVIII secolo, si trovano il Bibi-ka-Maqbar, il “piccolo Taj Mahal” costruito per Rabia-Ud-Durrani, la sua prima moglie, e la piscina sacra di Pancakki dove, accanto alla tomba del santo sufi Baba Shah Muzaffar, ancora oggi è in funzione un mulino del XXVII secolo. Pranzo libero. In seguito partenza per la visita delle grotte di Ellora. All’arrivo, prima visita alle 34 grotte rupestri scavate nella roccia vulcanica, uno dei grandi capolavori artistici dell’India. Di queste, le 12 che appartengono alle tradizione buddista furono scolpite tra il VII e il IX secolo, includono monasteri e cappelle con molte raffigurazioni statuarie e bassorilievi. Tra i 17 luoghi di culto induista, costruiti tra il VII e il IX secolo, spicca il tempio del Kailash, una celeberrima, gigantesca costruzione interamente ricavata cesellando la montagna. Vi sono infine 5 templi jainisti, costruiti tra il IX e il XII secolo, che ispirano per la loro semplicità e la grazia con cui sono state scolpite le figure del Mahavir e degli animali. Rientro ad Aurangabad. Cena e pernottamento in hotel.

9° Giorno: Aurangabad –Mumbai- Trivandrum
Prima colazione, trasferimento in aeroporto e breve volo per Mumbai in connessione con il volo per Trivandrum, nel Kerala. Arrivo nel primo pomeriggio. Trasferimento a Kovalam. Sistemazione in hotel e tempo libero. Cena e pernottamento in hotel.

10° Giorno: Kovalam
La mattina possibilità di particare yoga con il maestro nello stesso resort oppure presso l’Isituto di Yoga locale ( soggetto a disponibilità). Prima colazione. In seguito visita della città di Trivandrum con la visita de Palazzo Reale, del Museo e in esterna del tempio dedicato a Vishnu ( nell’India del Sud i templi induisti sono accessibili solo dagli appartenenti a quella religione ) Pranzo libero. Cena e pernottamento in hotel.

11° Giorno: Kovalam
Mattinata a disposizione per lo yoga presso il resort o presso l’Istituto locale. Prima colazione. Mattinata a disposizione. Pranzo libero. Nel pomeriggio escursione in barca all’isola di Poovar, nelle Backwaters, una fitta rete di canali che si congiungono al mare. Cena e pernottamento in hotel.

12° Giorno: Kovalam
Prima colazione. Intera giornata a disposizione ( possibilità di praticare yoga al mattino ) per il relax. Pranzo libero. Cena e pernottamento in hotel.

13° Giorno: Kovala. Italia
Trasferimento all’aeroporto di Trivandrum e volo di rientro

Quote su richiesta

Per richiedermi informazioni, preventivi, dettagli su questo o su altri viaggi potete scrivermi utilizzando la form sottostante o contattarmi via mail, telefono o skype.

Posta elettronica: giancarlo.pagliero@libero.it
Telefono: 345 6705489 (da lunedì a venerdì dalle 09:00 alle 20:00 – Sabato su appuntamento telefonico)
Skype: giancarlop


Effettuando l'invio di questa richiesta si intende accettata la nostra informativa sulla privacy