Un week end per scoprire Treviso, la sua eleganza e i suoi angoli più particolari, le sue chiese e gli angoli d’acqua che ne fanno una città molto bella e piacevole. Il sabato intera giornata alla scoperta di una Venezia insolita che non trascura panoramiche note e capolavori come la Scuola Grande di San Rocco. Cena e Venezia. Hotel centrale 4 stelle a Treviso con prima colazione. Guide storiche. Percorso accompagnato da Giancarlo Pagliero.

Date di effettuazione:


Dal 2 al 4 ottobre 2020
Dal 9 all’11 Ottobre 2020
Dal 16 al 18 Ottobre 2020
Dal 23 al 25 ottobre 2020
Dal 29 al 31 ottobre 2020

 

Programma di viaggio

 

1° Giorno, venerdì: Arrivo a TREVISO
Arrivo individuale a Treviso, in treno o con mezzi propri. Coloro che arriveranno in treno verranno accolti alla stazione ferroviaria previa comunicazione dell’orario di arrivo. L’hotel si trova a circa 300 m della stazione e a pochi passi dal centro della città. Si consiglia di arrivare a Treviso entro le ore 15:00 per poter usufruire del servizio di visita guidata che incomincerà alle ore 16:00. Camera disponibili dalle ore 14:00.

Passeggiata per Treviso con guida autorizzata per la visita del centro storico che comprende il Duomo, che contiene la Pala dell’Annunziata, dipinta dal Tiziano, che da pochissimo tempo era diventato il pittore ufficiale della Serenissima Repubblica,  e molte pale del Pordenone,  la Chiesa di San Francesco, che ospita le spoglie del primo figlio di Dante e della figlia di Francesca Petrarca, la Loggia dei Cavalieri, la Piazza dei Signori e le vie adiacenti la centro storico, passando accanto alle acque dei numerosi canali che solcano la città. Tempo libero per una scoperta individuale degli angoli caratteristici della città e per eventuali acquisiti negli eleganti negozi del centro.  Cena libera. Pernottamento in hotel.

2° Giorno: TREVISO- VENEZIA-TREVISO
Prima colazione. Trasferimento a piedi alla stazione ( 300 m ) e treno per Venezia ( ca 20 min ). Arrivo alla stazione ferroviaria di Santa Lucia, incontro con la nostra guida storica e visita di Canareggio, con le sue piazzette e il Ghetto ebraico, la Chiesa di Madonna dell’Orto, il Campo dell’Abazia e poi i Miracoli, San Giovanni e Paolo e le case di Marco Polo.

Il Ghetto  era il quartiere di Venezia dove gli ebrei erano obbligati a risiedere durante il periodo della Repubblica di Venezia. Si trova nel sestiere di Cannaregio ed è tutt’oggi il fulcro della comunità ebraica di Venezia, sede di sinagoghe e di altre istituzioni religiose.

In epoca medievale, il Ghetto era la zona della città dove si concentravano le pubbliche fonderie e solo a partire dal 1516 fu destinato a residenza coatta degli ebrei. Da qui è derivato poi il nome comune ghetto per indicare un quartiere ebraico e, in senso ancora più ampio, un rione in cui si concentrano le minoranze socialmente escluse di una comunità.  In seguito visita della Chiesa dei S. S. Giovanni e Paolo .E’ uno degli edifici medievali religiosi più imponenti di Venezia, assieme alla basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari. Viene considerata il pantheon di Venezia grazie al gran numero di dogi veneziani e altri importanti personaggi che vi sono stati sepolti a partire dal Duecento. Sorge nell’omonimo campo, nel sestiere di Castello.

La chiesa si presenta con un’altissima facciata tripartita, aperta da un rosone centrale e da due occhi laterali. La parte bassa è caratterizzata da sei nicchioni gotici, che custodiscono alcuni sepolcri, e dal grande portale,  ornato da sei colonne di marmo proconnesio qui trasportate nel 1459. Autori dell’opera sono Bartolomeo Bono fino ai capitelli, il maestro Domenico Fiorentino per il fregio, e magister Luce per la parte sommitale. In alto, la facciata è coronata da tre edicole con santi domenicani: San Tommaso d’Aquino, San Domenico e San Pietro Martire. Sul fianco che prospetta sul campo si addossano varie edifici e cappelle.

La pianta è a croce latina con transetto e tre navate suddivise da enormi colonne cilindriche (eccettuate la quarta a sinistra e a destra, che sono pilastri formati dall’unione di tre colonne cilindriche più sottili). Le altissime volte gotiche sono collegate da tiranti lignei, che hanno la funzione di contrastare le spinte generate dalle volte a crociera e degli archi. Le dimensioni sono veramente grandiose: 101,60 m di lunghezza, 45,80 di larghezza nel transetto, 32,20 di altezza. Alle pareti delle navate sono addossati numerosi monumenti, e a destra si aprono le cappelle. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita della zona di San Marco e dei sestrieri che circondano la zona.

Verso le ore 19:00 cena in ristorante. Rientro a Treviso in treno. Pernottamento in hotel.

3° Giorno: TREVISO – partenza
Prima colazione. Tempo libero per una passeggiata individuale in città e per un aperitivo nei molti locali del centro, occasione per assaggiare il famoso spitz, originario di questa zona. Check out entro le ore 12:00. Partenza per il viaggio di rientro.

 

QUOTA INDIVIDUALE di PARTECIPAZIONE
IN CAMERA DOPPIA

BASE 4 PERSONE: 390 EURO
BASE 6 PERSONE: 350 EURO

SUPPL. SINGOLA: 90 EURO EURO

 

LA QUOTA COMPRENDE
-2 notti in hotel centrale 4 stelle a Treviso con prima colazione
-visita con guida autorizzata della città di Treviso nel pomeriggio di venerdì
-treno 2° classe Treviso/ Venezia/ Treviso
-visita di Venezia con guida autorizzata
-1 cena a Venezia

LA QUOTA NON COMPRENDE
-mezzo per arrivare a Treviso
-i pasti non menzionati
-le bevande e i vini ai pasti
-trasferimenti stazione / hotel e viceversa ( 300 m. )
-ingressi a Venezia ( siti, musei, chiese a pagamento)
-extra personali in genere
-assicurazione viaggio e annullamento

 

Per richiedermi informazioni, preventivi, dettagli su questo o su altri viaggi potete scrivermi utilizzando la form sottostante o contattarmi via mail, telefono o skype.

Posta elettronica: giancarlo.pagliero@libero.it
Telefono: 345 6705489 (da lunedì a venerdì dalle 09:00 alle 20:00 – Sabato su appuntamento telefonico)
Skype: giancarlop