Un percorso in Rajasthan insolito e molto dettagliato, nostra esclusiva. Il viaggio ideale per gli appassionati dell’India e per tutti coloro che amano gli approfondimenti e le realtà minori e poco consuete,senza per altro trascurare i monumenti più noti e importanti della regione. Si visteranno le città più importanti del territorio a nord ovest del Paese e molte realtà minori, con un itinerario curato nei mimini particolari, sia dal punto di vista culturale che per quanto riguarda il comfort.Un percorso che vi permetterà di venire a contatto diretto con la gente del posto, facendo del viaggio una vera e propria esperienza di vita.  Viaggio con accompagnatore esperto.

01° GIORNO: ARRIVO DELHI

Arrivo a Delhi, disbrigo formalità di sbarco ed incontro col nostro rappresentante con un cartello indicante i Vs. nomi, nella sala degli arrivi. Trasferimento e sistemazione in hotel. Dopo unn breve ripoao visita della città. Visiteremo seguenti siti: Citta’ Vecchia (Old Delhi): sosta fotografica al Birla Mandir Temple e Forte rosso di Delhi, visita del Moschea del Venerdì, la stupenda Jama Masjid fatta erigere da Shah Jahan; Raj Ghat, memoriale eretto nel luogo in cui avvenne la cremazione di Mahatma Gandhi. In seguito visita del tempio induista Akshardham, il più grande complesso indù di Delhi, noto anche come Swaminarayan Akshardham, dal nome di una guida della cultura indiana. Il tempio, di recente costruzione in quanto fu inaugurato nel 2005, è il luogo ideale nel quale poter vivere la tradizione, la cultura, la spiritualità, il patrimonio e l’architettura dell’India: la sua realizzazione si basa su diversi stili architettonici popolari indiani, che rispecchiano le diverse parti del paese. Abbellito da figure di divinità, animali e ballerine scolpiti su ogni parete del monumento, il tempio è stato realizzato senza l’utilizzo di cemento e acciaio, ma solo con pietra arenaria rosa del Rajasthan, marmo e legno. Una delle più importanti sale è la Sala dei Valori, chiamata anche Sahajanand Pradarshan, nella quale si possono vedere numerose produzioni, che ritraggono gli eventi della vita di Swaminarayan ed il suo messaggio di pace e di umanità. Poi visita del bellissimo complesso del Qutub Minar(Patrimonio dell’UNESCO), la torre di arenaria rossa decorata con versetti coranici, con la sua splendida moschea, è stata costruire col materiale dei 27 templi. Cena e pernottamento in hotel.

02° giorno: DELHI – JHUNJUNU – NAWALGARH – MUKUNDGARH – MANDAWA (265 km. / 06 ore circa)
Dopo la prima colazione, partenza in macchina per Mandawa, nella regione dello Shekhawati, dove i mercanti Marwari coprono di pitture murali l’interno e l’esterno delle loro dimore, chiamate le belle Haveli le case dei ricchi commercianti con gli affreschi. Lungo la strada sostando a Jhunjunu per visitare il tempio del Rani Sati Dadi Mandir e visiteremo le grandi Haveli del Nawalgarh e Mukundgarh. Al termine proseguimento a Mandawa. All’arrivo sistemazione. Cena e pernottamento in hotel.

03° GIORNO: MANDAWA – FATEHPUR – DESHNOK – BIKANER (190 km. 4 ore circa)
Dopo la prima colazione, passeggeremo per la citta’ alla scoperta degli Haveli, spesso conservati in case private. Al termine, partenza per Bikaner in auto privata sostando per la visita delle bellissime Haveli di Fatehpur. La seconda fermata sara’ prevista a Deshnok, il tempio dedicato a Karni Mata (conosciuta anche come tempio dei topi). Al termine proseguimento a Bikaner, che sorge nel grande deserto del Tar. All’arrivo sistemazione in hotel e visita del Forte di Junagarh e del suo museo. L’antica capitale, cinta da mura, fondata nel 1488 da Rao Bikaji, in epoca medievale si trovava su un’antica carovaniera. La città vecchia è racchiusa entro la cinta muraria, nel sud-est della città e comprende i colorati bazar locali. Il Junagarh Fort fu costruito dal Raja Raj Sin, che regnò dal 1571 al 1611 e fu uno dei comandanti dell’esercito dell’Imperatore Mogol Akbar. Il forte, annoverato tra le fortezze più belle al mondo, è circondato da un ampio fossato, l’entrata principale è suraj Pol (porta del Sole), la cappella interna è un maestoso tempio indù “Har Mandir”, la cui famiglia reale celebrava le nascite e i matrimoni dei propri membri. Tardo pomeriggio visita al Bhandeshwar Jain Temple, uno dei templi. Cena e pernottamento in hotel.

04° GIORNO: BIKANER –KHEECHAN – RAMDEORA – JAISALMER (330 km. 5 ore circa+le soste)

Colazione in hotel e partenza per Jaisalmer, Lungo la strada visita naturalistica del villaggio Kheechan, posto nel quale fanno tappa migliaia di uccelli migratori in inverno. Gli abitanti del luogo danno da mangiare ai volatili che vengono a riposarsi nell’oasi, sicuri che ritorneranno ogni anno. Potrete vedere questi uccelli migratori in inverno. Dopo la visita di Kheechan proseguimento per Ramdeora, un villaggio situato a circa 12 km. a nord di Pokhran. Il paese prende nome da Baba Ramdevji, un Tanwar Rajput e di un santo che ha preso samadhi nel 1384 AD, all’età di 33 anni. Visiteremo tempio dedicato a Baba Ramdevji, Ramdeora e’ anche molto riconosciuta per la fiera di Ramdevra che si tiene qui nel mese si Agosto-Settembre ogni anno e molto frequentato da gran numero di divoti da tutto il paese. Al termine proseguimento per Jaisalmer., attraversando la quasi totalità del deserto del Tar, ai confini con il Pakistan. Jaisalmer rappresenta, probabilmente, la meta più affascinante dell’intero viaggio. Se il tempo ce lo permette, al tramonto visita panoramica della città con la sosta a Badabagh per visitare i cenotafi della famiglia reale. Cena e pernottamento in hotel.

05° GIORNO: JAISALMER – SAM/KHURI – JAISALMER
Colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita della città fortificata, fondata nel 1156 rappresentò per lungo tempo una delle principali città carovaniere lungo la prestigiosa Via della Seta, anche per questo un tempo chiamata “l’isola del deserto”, interamente scolpita nell’arenaria gialla che le dà il nome di “Città d’oro”, attraverso il suo dedalo di vicoli antichi, gli splendidi templi Jainisti e le Haweli. La popolazione ha conservato le antiche tradizioni e continua a vivere la vita di sempre. Le origini di Jaisalmer risalgono al XII secolo, quando fu fondata da Rawal Jaisal, un capo Rajput che si proclamava discendente della luna. L’antica prosperità dei principi e mercanti di Jaisalmer è testimoniata dai palazzi e dagli edifici splendidamente scolpiti e decorati in legno e arenaria color giallo – oro. La visita della città comprende il i vari templi, fra i quali i 2 templi jainisti risalenti al 1100. Nel pomeriggio escursione a Sam/Khuri sul dorso di un cammello per ammirare il tramonto sulle dune del deserto del Thar. Cena e pernottamento in hotel.

06° GIORNO: JAISALMER – OSIYAN – JODHPUR (290 km. 5 ore circa + le soste)

Dopo la prima colazione, partenza per Jodhpur, sostando a Osian, una piccola e antica città, importantissimo centro del bramanesimo e del giainismo che conserva il più grande complesso di templi indù e giainisti del Rajasthan. situata nella parte occidentale della regione. Al termine proseguimento a Jodhpur, situata nella parte occidentale della regione, Jodhpur è una bizzarra cittadina di case colorate, bianche, azzurre, la cui storia risale alla metà del XV secolo. All’arrivo sistemazione in hotel, pomeriggio inizio alla visita dell’imponente Forte Mehrangarh provvisto di due ingressi, si erge su una collina dirupata di 125 mt di altezza, domina completamente la città e le sue mura. Il palazzo e il forte contengono ricche collezioni di palanchini, portantine da elefante, strumenti musicali, costumi, arredi e armi. La collezione di cannoni è una delle più interessanti dell’India, sono tuttora visibili i segni dei colpi di cannone sparati dagli invasori. Diversi cenotafi ricordano il sacrificio dei coraggiosi guerrieri Rajput. Ci sono inoltre le impronte delle mani delle “Sati”, le donne che preferirono immolarsi in caso di sconfitta dei loro mariti, piuttosto che subire l’onta della cattività. Degni di nota sono la Sale dell’incoronazione e il trono, dove furono incoronati tutti i sovrani della città, ad eccezione del fondatore. All’interno del forte si trovano 36 finestre a grata, ognuna diversa dall’altra, pannelli preziosamente scolpiti e transenne forate di arenaria rossa. Visita del Jaswant Thada, un monumento commemorativo dedicato al maharaja Jaswant Singh II e Ummed Bhawan Palace. Cena e pernottamento in hotel.

07° GIORNO: JODHPUR – RANAKPUR – KUMBALGARH – UDAIPUR (270 Km. 6 ore circa + le soste)
Colazione in hotel e trasferimento ad Udaipur, la più romantica città del Rajasthan . Lungo la strada sosta per la visita del magnifico tempio Jainista a Ranakpur, scolpito nel marmo bianco é uno dei cinque posti più sacri per la religione Jainista ed é circondato da mura. Vi sono 4 facciate che circondano il tempio centrale “Chumukha” che é dedicato ad Adinathji e contiene in tutto ben 29 mura e 1444 pilastri tutti finemente scolpiti e tutti in maniera diversa. È proprio uno straordinario esempio del genio dell’architettura che vuole stupire e farti rimanere incantato a bocca aperta. Seconda sosta a Kumbalgarh, e’ un forte bellissimo e isolato , che non delude le aspettative dei viaggiatori piu’ romantici rievocando con forza l’epoca cavalleresca e belligerante dei Rajput. Le spesse mura del forte si estendono per circa 36 km di lunghezza e in alcuni tratti sono larghe a sufficienza da permettere il passaggio di otto cavalli allineati. Proseguimento per Udaipur, all’arrivo sistemazione in hotel per la cena e pernottamento in hotel.

08° GIORNO: UDAIPUR – EKLINGJI E NAGDA – UDAIPUR
Colazione in Hotel e escursione per visitare il complesso religioso di Eklingji, che situato a 22 km da Udaipur, ospita 108 templi tutti in arenaria e marmo circondati dalle verdeggianti colline e corsi d’acqua. Continuazione della visita con il tempio di Nagda, l’antica capitale del Mewar antico, luogo affascinante in cui poter vedere le rovine dei templi dedicati al Dio creatore Vishnu e al Dio conservatore Shiva. Nel pomeriggio visita della “Città dell’aurora” fu fondata nel 1567, quando Maharaja Udai Singh, stanco dei ripetuti attacchi a Chittor, la vecchia capitale Mewar, si fece indicare da un vecchio saggio un posto sicuro per la sua nuova capitale. L’uomo garantì a Udai Singh che se lo avesse fondato sulle sponde del Lake Pichola, il suo nuovo centro di potere non sarebbe mai stato conquistato, e così nacque la città che porta lo stesso nome del regnante, Udaipur. La città è famosa per i suoi laghi di un blu splendente, per la sua cornice di verdi colline e per i suoi palazzi di marmo bianco. Udaipur è la tipica città cinta da mura su cui si aprono varie porte: Si visitano il City-Palace ed il suo museo, Jagdish Temple che si trova nel centro della città vecchia. Questo tempio è dedicato al Dio Vishnu e ha un santuario con una immagine di pietra nera di Vishnu come Jagannath (il Signore dell’universo), il Sahelion Ki Bari un tempo giardino dell’Harem. Nel pomeriggio giro in battello sul Lago Pichola per la visita al tempio Jag Mandir. Cena e pernottamento in hotel.

09° GIORNO: UDAIPUR – CHITTORGRH – PUSHKAR (335 km. 6 ore circa + le soste)
Dopo la prima colazione trasferimento a Pushkar, sostando per la visita di Chittorgarh: città fortificata testimone di uno dei periodi più gloriosi della storia cavalleresca rajastana e del coraggio delle famose “Vedove di Chittorgarh”. Al termine proseguimento a Pushkar, all’arrivo visita della città santa che ospita l’unico tempio dedicato al dio Brahma di tutta l’India e la famosa fiera del bestiame nel plenilunio di novembre. È una delle città sante e più importante per gli induisti, qui c’è il lago sacro. È una delle città più tranquille del Rajasthan. Cena e pernottamento in hotel.

10° GIORNO: PUSHKAR – JAIPUR (210 Km / 04 ore circa + le soste)
Dopo la prima colazione, partenza per Jaipur, All’arrivo visita del Palazzo di città con le sue sale museali ed i suoi cortili. In seguito visita al Jantar Mantar, un osservatorio astronomico che rivela come gli indiani fossero avanzatissimi in campo atronomico. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento in hotel.

11° GIORNO: JAIPUR
Dopo la calazione visita del Forte di Amber, a 11 km. da Jaipur. L’ultimo tratto di salita al Forte si percorre a dorso di placidi elefanti per meglio entrare nello spirito dei luoghi. All’interno delle mura si visitano palazzi e padiglioni di raffinata bellezza ed il piccolo tempio della Dea Kali. Nel pomeriggio visita al Tempio Birla ( Birla Mandir ) e del più discosto tempio delle scimmie, il Galta Temple, un antico tempio dedicato al Dio Sole che si erge tra le colline a 10 chilometri ad est di Jaipur, famoso per ospitare un gran numero di macachi. Il tempio è lungo circa due chilometri e mezzo, ed è ricavato in una gola, sulla cima della quale sgorga una sorgente. L’acqua che scende viene raccolta in tre vasche posizionate su una lunga salita, nella prima solo gli uomini possono fare il bagno, nella seconda solo le donne e nella terza solo le scimmie sacre. Si crede che questa acqua abbia poteri miracolosi, quello che è certo, è che l’area è una delle poche veramente lussureggianti in questa zona semi desertica. Rientro in hotel. Cena e pernottamento in hotel.

12° GIORNO: JAIPUR – FATEHPUR SIKRI – AGRA (232 km. 5 ore circa + le soste)
Dopo colazione, partenza per Agra, sostando a Fatehpur Sikri per la visita della città deserta del XVI secolo, abbandonata dopo soli 14 anni della sua edificazione, con bellissimi palazzi in arenaria rossa. Arrivo ad Agra e sistemazione in hotel. Prima del tramonto visita del superbo Taj Mahal, una delle sette meraviglie al mondo, un magnifico sogno in marmo che sorge nel mezzo di un lussureggiante giardino come una perla in una sorta di paesaggio immacolato. La sua bellezza trascende ogni descrizione, fatto costruire dall’Imperatore Moghul Shahjehan nel 1631 in memoria della moglie Mumtaz Mahal, morta durante il parte del 14mo figlio dopo 17 anni di matrimonio. Per erigere il monumento furono raccolte pietre preziose di ogni tipo, perle, coralli e furono chiamati da tutto il reame 20.000 tra i migliori artigiani, che impiegarono 22 anni per completare questo capolavoro Cena e pernottamento in hotel.

13° giorno AGRA -DELHI (210 km. / 03 ore circa)
Dopo la prima colazione, visita al Forte Agra, antica residenza imperiale dell’imperatore della dinastia Moghul Shah Jahan e Itmad-ud-daulah.. Al termine partenza per Delhi Sosta per il pranzo libero All’arrivo sistemazione in hotel per la cena ed il pernottamento.

14° giorno DELHI – ITALIA
In tempo utile trasferimento all’aeroporto e partenza con volo di linea per l’Italia.

QUOTE INDIVIDUALE di partecipazione  min 6 persone:   1815 euro

La quota comprende:
-circuito come da programma in autovettura privata / minibus
-tutti i trasferimenti
-tutti gli ingressi ai monumenti / siti
-guide parlante italiano nelle diverse città
-sistemazione in camera doppia in hotel 4 / 5 stelle ed Heritage ( dimore storiche )
-la mezza pensione ( prima colazione e cena )
-salita a dorso del’elefante a Forte Amber
-escursione in barca sul lago Pichola a Udaipur
-accompagnatore esperto da Delhi a Delhi
-tutte le tasse governative

 

La quota non comprende:

-il volo dall’Italia
-il visto d’ingresso in India on line
-i pranzi e le bavande ai pasti
-la mance e tutto quanto non citato alla voce la quota comprende

 

Per richiedermi informazioni, preventivi, dettagli su questo o su altri viaggi potete scrivermi utilizzando la form sottostante o contattarmi via mail, telefono o skype.

Posta elettronica: giancarlo.pagliero@libero.it
Telefono: 345 6705489 (da lunedì a venerdì dalle 09:00 alle 20:00 – Sabato su appuntamento telefonico)
Skype: giancarlop


Effettuando l'invio di questa richiesta si intende accettata la nostra informativa sulla privacy