Il Kyrgysthan è un Paese dell’Asia Centrale, lungo la mitica Via della Seta prevalentemente montano, dove i picchi innevati si specchiano nei laghi di un azzurro profondissimo. E’ la terra dei nomadi, un crogiuolo di etnie e religioni dalla tradizioni antichissime.

L’itinerario che proponiamo parte da Bishkek per giungere sulle rive del fiume Issyk-Kul, la perla del Kyrgyzstan e include la visita di alcune località storiche come Burana e Karakol. Voli Aeroflot via Mosca. Guida locale in lingua inglese. Il viaggio sarà condotto da nostro Specialist Sig. Giancarlo Pagliero che avrà funzioni d’interprete e di vera e propria guida storica. Il viaggio richiede un ottimo spirito di adattamento per quanto riguarda le sistemazioni alberghiere ma ripaga pienamente per unicità ed esperienza

Programma e prezzi

KYRGYSTHAN
1°GIORNO, 01.07,2017: ITALIA – MOSCA – BISHKEK
Partenza dall’ Italia con volo di linea. Scalo, cambio di aeromobile a Mosca; pasti e pernottamento a bordo.

2° GIORNO, 02.07.2017: BISHKEK
Arrivo all’aeroporto internazionale “Manas”, disbrigo formalità di sbarco, incontro con un nostro rappresentante locale e trasferimento in hotel con sistemazione nelle camere da subito disponibili. Resto della mattinata a disposizione per il relax. Appuntamento per il pranzo di benvenuto in un ristorante tradizionale dove potreste iniziare a conoscere la cucina tipica. A seguire, inizio della visita guidata della città (guida parlante inglese con assistenza del vostro accompagnatore parlante italiano ) di Bishkek, capitale e più importante centro economico e culturale del Kirghizistan oltre a capoluogo della Regione di Čuj.

Il suo nome in kirghiso significa zangola (recipiente di legno utilizzato per trasformare la panna in burro), in particolare quella usata per ottenere il kumis, il latte di giumenta fermentato, che rappresenta la bevanda nazionale del paese. Nella città sono ancora chiaramente visibili resti dell’epoca sovietica mentre nella piazza Ala-Too si può ammirare una Statua della Libertà inaugurata nel 1999 in occasione dell’ottavo anniversario di indipendenza del Kirghizistan e che rappresenta una donna kirghisa alata che sorregge una fiamma in una corona d’alloro dorata. La visite comprendono il monumento a Manas, figura più rappresentativa del popolo kirghiso, del Museo di Storia dello Stato ed una passeggiata nei quartieri centrali della città per vedere da vicino la Piazza Ala Too ed il cambio della Guardia d’Onore. Si visiterà inoltre il monumento a Kurmanzhan Datka, importante statista kirghisa, i palazzi governativi e per finire alla Piazza Vecchia ed il Parlamento. Rientro in hotel per la cena ed il pernottamento

3° GIORNO. 03.07.2017 BISHKEK – ALE ARCHA – BISHKEK
Prima colazione in hotel quindi partenza per il Parco Nazionale di Ala Archa situato in una pittoresca gola a 40 km da Bishkek. Lungo il percorso sosta per la visita di un caratteristico cimitero kirghiso.

 

I cimiteri sono spesso una raccolta di cupole e piccoli mausolei vecchi alcune centinaia di anni, oltre ad alcune sculture e le classiche lune di metallo di scuola islamica. A segyure visita del Mausoleo ( Gambez ) di Baitik Baatyr, rispettato leader locale. Una volta giunti nel parco chi lo desidera potrà effettuare un breve trekking fino alla golo da Ak Sai dalla quale si possono ammirare i picchi del massiccio di Kyrgyz Alatau Ridge, le montagne del Tien Shan, un’imponente catena montuosa la cui altezza media supera i cinquemila metri. Estrema propaggine occidentale dell’Himalaya, Tien Shan in cinese significa appunto “montagne celesti” perché qui, accanto a questo nastro d’asfalto che per centinaia di chilometri percorre il nulla più assoluto, queste vette perennemente innevate sembrano davvero toccarsi con il cielo azzurrissimo, con cui formano un tutt’uno. Potrete raggiungere le cascate di Ak Sai ed effettuare in loco un pranzo pic-nic. Chi non se la sente di arrampicare potrà passeggiare agevolmente lungo il fiume impetuoso lungo la gola principale di Ala Archa ed effettuare un pranzo barbeque. Rientro a Bishkek per la cena ed il pernottamento.

4° GIORNO. 04.7.2017: BISHKEK – BURANA – LAGO ISSYK KUL
Prima colazione in hotel quindi partenza per Burana ( 1 ora circa di tragitto ) a 75 km circa dalla capitale. La Torre di Burana è un minareto situato nella valle di Čuj, in Kirghizistan settentrionale, si trova a circa 80 km a est della capitale Biškek e vicino a Tokmok. La torre, alcune iscrizioni tombali, dei terrapieni, le rovine di un castello e tre mausolei sono tutto ciò che rimane dell’antica città di Balasagun, un insediamento che era stato fondato dai karakhanidi alla fine del IX secolo e che, in seguito ad un restauro operato in epoca sovietica la torre è tuttora visitabile. L’intero sito, inclusi i mausolei, le fondazioni del castello e le iscrizioni tombali, funzionano oggi come museo . Pranzo. In seguito partenza per il Lago Issyk-Kul che, con un’estensione di 182 km in lunghezza e 58 km in larghezza e una profondità massima di 695 m (1600 m s.l.m.) è il secondo più grande lago alpino al mondo dopo il lago Titicaca in Sudamerica.

Per quanto riguarda la profondità media (278 m) è il decimo lago al mondo. Caratteristico è il fatto, da cui deriva il nome, che l’acqua non geli mai. Arrivo e sistemazione in hotel sulla riva del Lago.

Cena e pernottamento in hotel.

5° GIORNO, 05.07.2017 ISSYK KUL – CHOLPON ALTA- KARAKOL
Prima colazione e partenza per il sito di Cholpon Ata, insediamento dell’età del bronzo con petroglifi in un vero museo a cielo aperto sulla riva nord del Lago Issyk Kul. Visita del Museo Etnografico locale. Proseguimento per Karakol che originariamente era un avamposto militare fondato il 1º luglio 1869 e crebbe nel XIX secolo dopo che gli esploratori arrivarono per mappare cime e valli che separavano il Kirghizistan dalla Cina. Nel 1880 la popolazione di Karakol subì un aumento grazie all’afflusso di Dungani, musulmani cinesi in fuga dalla guerra in Cina. Nel 1888 l’esploratore russo Nikolaj Michajlovič Prževal’skij morì a Karakol di febbre tifoide mentre si preparava ad una spedizione in Tibet. La città fu rinominata in Przhevalsk in suo onore. Lungo il percorso visita del Museo dedicato a Przhevalski. Arrivo e sistemazione in hotel

 

In seguito visita alla bella moschea in legno costruita dagli artigiani cinesi per i Dungani locali tra il 1907 ed il 1910, completamente senza chiodi in metallo e alla chiesa in legno della Chiesa ortodossa russa dedicata alla Santa Trinità, completata nel 1895 che fu usata come club degli ufficiali durante il regime sovietico. Pranzo in corso d’escursione. Cena e pernottamento in una guest house.

6° GIORNO, 06.07.2017: KARAKOL -GOLA di DJETY OGUZ | KARAKOL
Prima colazione e partenza per la Gola di Djety Oguz. Djety Oguz in Kirghizo significa “Sette Tori”

. Questa pittoresca gola è chiamata così a causa delle formazioni rocciose rosse di sabbia ricoperte da foreste di abeti rossi del Tien Shan. Il percorso da fare a piedi conduce fino alla gola principale lungo il sinuoso fiume Djety Oguz. Lungo il percorso si visitano alcune yurte delle famiglie nomadi locali. Pranzo. Rientro a Karakol dopo le escursioni per la cena ed il pernottamento in guest house.

7° GIORNO: 07.07.2017: KARAKOL | KORCHKOR
Prima colazione e trasferimento a Korchkor lungo la sponda meridionale dal Lago Issyk Kul con numerose soste per ammirare lo stupendo panorama, una delle quali sarà effettuata presso il Canyon Shazka, formazioni fangose pietrificate che, sullo sfondo blu scuro del lago, risultano essere particolarmente suggestive. Pranzo lungo il percorso. Nel pomeriggio arrivo al villaggio di Kochkor, situato lungo la riva meridionale del lago Issyk Kul. Nel villaggio di Kochkor è presente un museo e un negozio di prodotti artigianali tra cui enormi coperte di feltro e di seta, per finire con piccole decorazioni per l’albero di Natale. Le donne del villaggio sono dedite oltre alla lavorazione del feltro alla manifattura dei tappeti, al ricamo e alla filatur. Se si desidera è anche possibile partecipare a dimostrazione di produzione dello shyrdak, il tipico tappeto kirghiso. Sistemazione presso una selezionata famiglia kirghisa per la cena ed il pernottamento.

8° GIORNO, 08,07.2017: KORCKKOR | TASH RABAT CARAVANSERAI via Naryan
Prima colazione e partenza per Naryan, attraversando il Passo Dolon ( 3030 m.). Sosta in città per il pranzo. Proseguimento per Tash Rabat attraverso paesaggi mozzafiato.

 

Il caravanserraglio era l’ ultimo rifugio per i viandanti prima dei tornanti del passo Tururgart che superando il Tian Shan ci conduce a Kashgar nel Turkestan cinese. All’arrivo sistemazione in campo di yurte. Cena e pernottamento al campo. Campo di yurte Il modo ideale per avvicinarsi alla originale cultura nomade del popolo kyrgyzo è quello di pernottare in un tipico Campo di Yurte. Durante tutta la stagione estiva è infatti possibile vivere l’ esperienza reale dei nomadi Kyrgyzi alloggiando nei loro campi e nelle loro tende tradizionali rivestite di tappeti di feltro, assaporando i piatti della gustosa cucina tipica e visitando le locali attività artigianali. Si potrà inoltre assiste a spettacoli di folklore e cimentarsi nelle originali attività equestri. I campi utilizzati sono tutti basati su un approccio eco-compatibile e rispettoso della cultura del popolo Kyrgyzo; i confort sono basici con servizi igienici in comune. Una stufa a legna sarà presente nella yurta ed il personale del campi vi accenderà il fuoco in caso di necessità.

9° GIORNO, 09.07.2017: TASH RABAT CARAVANSERAI | LAGO SON KUL
Prima colazione e trasferimento al secondo lago più grande del Paese, il Lago Spn Kul. Il paesaggio che conduce al lago è uno dei più spettacolari dell’intero viaggio, uno dei luoghi più incantevoli del Kirghizistan. A 3000 m di altitudine è circondato da pascoli rigogliosi frequentati nei mesi estivi dai nomadi kirghizi con il loro bestiame e proprio per tale motivo è possibile venire in contatto autentico con i nomadi, riunirsi attorno al fuoco dei bivacchi sotto l’incombente cielo stellato notturno. Luglio e agosto sono il periodo migliore per soggiornarvi in quanto vengono organizzati iniziative culturali ed i tradizionali giochi equestri. Sistemazione in campo di yurte. Pranzo in corso d’escursione. Cena e pernottamento al campo.

 

10° GIORNO: LAGO SON KUL | BISHKEK
Prima colazione e partenza per Bishkek attraversando il cuore dell’Asia Centrale, accompagnati di verdi vallate, gole profondissime e paesaggi montani sublimi. Pranzo in corso di escursione. Arrivo e sistemazione in hotel per la cena dell’ arrivederci con spettacolo culturale. Musicisti e cantanti, in abiti tradizionali, suoneranno e canteranno alcune arie dell’epopea di Manas. La varietà degli strumenti musicali è notevole: a partire dal komuz, uno strumento musicale di legno a tre corde, fino al Chopo Choi, strumento a fiato fatto di canne di montagna. Pernottamento in hotel.

11°GIORNO: BISHKEK – MOSCA -ITALIA
Prima colazione in hotel e tempo a disposizione. Le camere sono disponibili fino alle ore 12.00 Pranzo libero. Nel primo pomeriggio trasferimento in aeroporto in tempo utile per l’imbarco sul volo del rientro. Scalo e cambio di aeromobile a Mosca. Arrivo in ITALIA e fine dei servizi

QUOTA INDIVIDUALE di PARTECIPAZIONE base camera DOPPIA
base 6 persone 1750
base 8 persone 1620
base 10 persone 1530

SUPPLEMENTI FACOLTATIVI, a persona SUPPLEMENTO CAMERA SINGOLA in costo di TOUR 175 euro

QUOTA INDIVIDUALE di PARTECIPAZIONE COMPRENDE :

– TUTTI i TRASFERIMENTI collettivi da/per gli aeroporti in loco
– TRASPORTO in loco con auto ed autista privati
– Sistemazione in CAMERA DOPPIA per 10 NOTTI in hotel, famiglia e campo di Yurte
– TRATTAMENTO ALBERGHIERO di PENSIONE COMPLETA con alcuni pranzi-pic nic laddove non esiste una struttura adatta
– TUTTI gli INGRESSI nei siti o monumenti indicati da programma
– SPECIALIST parlante italiano per l’intera durata del viaggio, nella persona del Sig. Giancarlo Pagliero –
GUIDE LOCALI parlanti inglese nelle singole località visitate
– ACQUA MINERALE
– TASSE GOVERNATIVE e TASSA ECOLOGICA, ove dovuta

LA QUOTA INDIVIDUALE di PARTCIPAZIONE NON COMPRENDE
* volo Aeroflot dagli aeroporti italiani collegati a Mosca ( il volo in coincidenza da Mosca a Bishkek decolla alle ore 21:55 )
• Costi aggiuntivi per poter fotografare o filmare i monumenti (ove richiesto)
• Mance da regolare in loco pari ad Euro 60,00 a PERSONA
• Pasti oltre quelli indicati e bevande ai pasti
• Copertura assicurativa medica
• Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la QUOTA INDIVIDUALE di PARTECIPAZIONE COMPRENDE”

DOCUMENTI Ai cittadini italiani è richiesto il passaporto con validità residua di almeno 3 mesi data d’ingresso e con almeno 1 pagina libera. Dal 2013 i cittadini italiani che intendono visitare il paese per un periodo non superiore ai 60 giorni non hanno più bisogno del visto d’ingresso. Nessuna vaccinazione obbligatoria . Informazioni aggiornate a Ottobre 2016

IMPORTANTE Durante questo tour vi saranno garantite le migliori strutture possibili. Si ricorda tuttavia che le stesse non sono paragonabili a quelle europee, tranne che, in un certo senso, nella capitale. Le altre sistemazioni saranno semplici e ubicate in cotesti naturali unici. Il facchinaggio spesso è inesistente o semplicemente lasciato alla cortesia del personale quando è disponibile; conviene pertanto munirsi di bagaglio leggero. La sistemazione in famiglia è decorosa, ma semplice con servizi igienici in comune. I campi di yurte sono il modo ideale per avvicinarsi alla originale cultura nomade del popolo kyrgyzo ma spirito d’adattamento è fondamentale

A CHI è CONSIGLIATO questo viaggio
Per gli autentici viaggiatori, per coloro che amano sperimentare e mettersi alla prova, per coloro che privilegiano il contatto con la bellezza sublime della natura, l’etnografia ed il contatto autentico con la gente del posto a discapito delle comodità e che saranno certamente ripagati da un viaggio indimenticabile.

 

Per richiedermi informazioni, preventivi, dettagli su questo o su altri viaggi potete scrivermi utilizzando la form sottostante o contattarmi via mail, telefono o skype.

Posta elettronica: giancarlo.pagliero@libero.it
Telefono: 345 6705489 (da lunedì a venerdì dalle 09:00 alle 20:00 – Sabato su appuntamento telefonico)
Skype: giancarlop


Effettuando l'invio di questa richiesta si intende accettata la nostra informativa sulla privacy