rajasthan dei maharaja

Viaggio nell’India dei Maharaja in occasione della Fiera di Pushkar. Il percorso tocca le città più importanti del Rajasthan per la visita delle città fortezza  e dell’imperdibile Taj Mahal, ad Agra, icona dell’India ed il Parco di Ranthambore, dove, con un po’ di fortuna, sarà possibile vedere la tigre. Un viaggio  scoperta che si soffermerà sulla storia, ma soprattutto sull’aspetto etnografico del Paese per capire davvero e non solo per passarci attraverso. Un viaggio per intenditori. Hotel 4 e 5 stelle. Guide in italiano. Viaggio accompagnato da Giancarlo Pagliero, orientalista, che per ragioni tecniche potrebbe già trovarsi a Delhi.

1° Giorno 16 Novembre: ITALIA- DELHI
Partenza dagli aeroporti italiani perr Delhi.  Pasti e pernottamento o bordo

2° Giorno 17 Novembre: DELHI
Arrivo a Delhi, disbrigo delle formalità doganali, incontro col nostro rappresentante e trasferimento in hotel. (Le stanze sono fruibili dalle ore 12:00. In caso di arrivo a Delhi nella notte fra il 16 a il 17 Novembre servirà trasferimento e notte in hotel supplementari)- Pranzo libero. Nel pomeriggio, visita della città nuova: sosta fotografica al Palazzo Presidenziale; il Palazzo del Parlamento, e gli altri Palazzi Governativi; l’India Gate, un monumento d’arenaria rossa, costruito in memoria di soldati che sono caduti nella prima guerra mondiale; poi visita del bellissimo complesso del Qutub Minar(Patrimonio dell’UNESCO), la torre di arenaria rossa decorata con versetti coranici, con la sua splendida moschea. Visita del Tempio Sikh, il più importante luogo di culto dei Sikh a Delhi.

Cena e pernottamento in hotel.

 

3° Giorno 18 Novembre: DELHI- AGRA (210 km. 5 ore circa)
Prima colazione e visita della vecchia Delhi  con la Moschea del Venerdì, la stupenda Jama Masjid fatta erigere dall’imperatore Moghul  Shah Jahan.

Patenza per Agra. Pranzo libero. All’arrivo  visita del Taj Mahal, una delle sette meraviglie al mondo, il magnifico sogno in marmo che sorge nel mezzo di un lussureggiante giardino come una perla in una sorta di paesaggio immacolato.

La sua bellezza trascende ogni descrizione, fatto costruire dall’Imperatore Moghul Shahjehan nel 1631 in memoria della moglie Mumtaz Mahal, morta durante il parto del 14° figlio dopo 17 anni di matrimonio. Per erigere il monumento furono raccolte pietre preziose di ogni tipo, perle, coralli e furono chiamati da tutto il reame 20.000 tra i migliori artigiani che impiegarono 22 anni per completare questo capolavoro. In seguito visita del Forte di Agra, antica residenza imperiale della dinastia Moghul, costruito in arenaria rossa e marno bianco che contiene favolose sale riccamente ornate. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
4° Giorno 19 Novembre: AGRA – FATHEPUR SIKRI – RANTHAMBORE ( 187 km, ca 5.30 )
Prima colazione  e partenza per il Parco Nazionale di Ranthambore sostando a Fathepur Sikri per la visita della città deserta del XVI secolo, abbandonata dopo soli 14 anni della sua edificazione, con bellissimi palazzi in arenaria rossa.

Pranzo libero lungo il percorso. Arrivo a Ranthambore e sistemazione in hotel.
Cena e pernottamento

5°Giorno 20 novembre: RANTHAMBORE

Prima colazione e partenza per il foto-safari nel parco. Quello di Ranthambore è uno dei parchi più famosi in cui poter osservare le tigri da vicino, un vero paradiso per i fotografi, con i suoi laghetti e stagni attorno ai quali vive numerosa la fauna selvaggia e dove prede e predatori mettono in scena il loro dramma quotidiano. Ranthambore è stimato  come uno dei migliori parchi faunistici dell’India. A Ranthambore si trovano in gran numero il sambar, il chital (cervo pomellato) e il nilgai. Si possono inoltre avvistare cinghiali, una specie particolare di gazzella, la chinkara, la lepre indiana, la mangusta e il varano. I cervi si raccolgono presso laghi e stagni ed è proprio accanto all’acqua che si possono osservare più facilmente gli animali. La fauna locale include anche il leopardi, la iena, lo sciacallo, il gatto selvatico, l’orso giocoliere e il coccodrillo di palude. Verso le 06.30 primo safari fotografico all’interno del Parco.Rientro in hotel per il pranzo e un po’ di relax. Nel pomeriggio secondo safari fotografico ( ca 3 ore).Cena e pernottamento.


6° Giorno 21 Novembre: RANTHAMBORE – JAIPUR  (200 km. 5 ore circa)
Prima colazione e partenza per Jaipur. Pranzo libero. Poco prima di arrivare a Jaipur sosta per la visita del bellissimo tempio delle scimmie, il Galta Ji. dedicato al dio Hanuman, la divinità dal volto di scimmia. Il tempio di trova lontano dal traffico della città ed è molto venerato dalla popolazione. Questo non è un luogo che appare spesso negli itinerari di viaggio.

Ha tratti comuni ad altri siti di culto ma qui, se si esclude la sacrissima Varanasi, la profonda spiritualità induista appare più manifesta che altrove. Il tempio ha da sempre costituito luogo di meditazione per asceti induisti che qui eseguivano la ‘tapasya’ cioè la meditazione profonda pe raggiungere l’ autorealizzazione di sè e quindi la liberazione spirituale; ancora oggi si ritiene che bagnarsi nell’acqua delle sue sorgenti naturali purifichi da ogni peccato. Il percorso del tempio si snoda in non più di due chilometri e mezzo, sino all’interno di una gola, il che lo rende un luogo raccolto e un po’ appartato, cosi come lo è il tempio stesso, addossato a una roccia di montagna da cui, attraverso la bocca di una statua a forma di mucca, il Gaumukh, sgorga l’acqua naturale che alimenta le vasche. Sistemazione in hotel.
Cena e pernottamento in hotel.

7° Giorno 22 Novembre: JAIPUR
Colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita della “città rosa”, capoluogo del Rajasthan, nodo commerciale e turistico di prim’ordine, è oggi un centro di almeno 1.300.00 persone, sito in un’area semidesertica. Jaipur colpisce perché è architettonicamente ordinata secondo precise geometrie. E’ famosa per i suoi edifici in arenaria rosa , sembra però che l’appellativo derivi da un episodio del 1876, quando Jaipur fu ridipinta di rosa per la visita del principe del Galles. La prima visita sarà fatta al Forte Amber, a 11 km. da Jaipur, con sosta fotografica al famoso Palazzo dei Venti lungo il tragitto.

 

L’ultimo tratto di salita al Forte si percorre a dorso di placidi elefanti per meglio entrare nello spirito dei luoghi ( in alternativa salita in jeep ). All’interno delle mura si visitano palazzi e padiglioni di raffinata bellezza ed il piccolo tempio della Dea Kali. 

 

Pranzo libero quindi visita alla città vera e propria: all’Osservatorio, ricco di strumenti d’eccezionale grandezza e dove si trova il “Sancrat” (il Principe della Meridiana), uno gnomone alto 90 piedi;  ed infine visita al Palazzo del Maharaja risalente al 1570. Tempo libero per passeggiare nella città vecchia. Cena e pernottamento in hotel.

 

8° Giorno 23 Novembre: JAIPUR –PUSHKAR ( 146 km, ca 2 ore )
Prima colazione e partenza per Pushkar. Arrivo e sistemazione in hotel. In seguito ci immergeremo nell’atmosfera tutta particolare della Fiera. La fiera di Pushkar è un’affascinante occasione per compiere un viaggio in Rajasthan. Durante questa festa religiosa, che cade nel plenilunio di ottobre/novembre, centinaia di migliaia di pellegrini, provenienti da tutta l’India del nord, raggiungono la piccola cittadina di Pushkar per compiere il bagno, nelle acque sacro del lago, che purificherà la loro anima.

Contemporaneamente gli abitanti dei villaggi commerciano il bestiame dando origine al più grande mercato di cammelli al mondo. Migliaia di persone si recano sulle rive del lago Pushkar, iniziando il loro viaggio con giorni di anticipo, dove si tiene un’importante fiera del bestiame: cammelli, mucche, pecore e capre.

Gli uomini si dedicano alla compravendita del bestiame.Le donne girano tra le innumerevoli bancarelle piene di braccialetti, vestiti, ottoni, tessuti stampati ecc.

Terminata la compravendita, inizia il divertimento, di solito aperto dalla corsa dei cammelli e seguito da musiche, canti ed esibizioni. Pranzo libero.

Cena e pernottamento in hotel.

9° Giorno 24 Novembre: PUSHKAR – JODHPUR (240  Km. 5.30 ore circa)
Dopo la prima colazione, partenza per Jodhpur, situata nella parte occidentale della regione del Rajasthan. All’arrivo visita della città. Jodhpur è una bizzarra cittadina di case colorate, bianche e azzurre, la cui storia risale alla metà del XV secolo. Visita dell’imponente Forte Mehrangarh provvisto di due ingressi, si erge su una collina dirupata di 125 mt di altezza, domina completamente la città e le sue mura. Il palazzo e il forte contengono ricche collezioni di palanchini, portantine da elefante, strumenti musicali, costumi, arredi e armi. La collezione di cannoni è una delle più interessanti dell’India, sono tuttora visibili i segni dei colpi di cannone sparati dagli invasori. Diversi cenotafi ricordano il sacrificio dei coraggiosi guerrieri Rajput. Ci sono inoltre le impronte delle mani delle “Sati”, le donne che preferirono immolarsi in caso di sconfitta dei loro mariti, piuttosto che subire l’onta della cattività. Degni di nota sono la Sale dell’incoronazione e il trono, dove furono incoronati tutti i sovrani della città, ad eccezione del fondatore. All’interno del forte si trovano 36 finestre a grata, ognuna diversa dall’altra, pannelli preziosamente scolpiti e transenne forate di arenaria rossa.Jodhpur è anche famosa per le spezie e delle stoffe che, dai tempi della Via della Seta, partivano da qui per raggiungere l’Occidente. Scenderemo a piedi dal Forte passando per i vicoli dove si trovano le case azzurre, toccando i luoghi immortalati del famoso fotografo Mc Curry.

Visita della Piazza dell’orologio e del mercato tradizionale. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

 

10° Giorno 25 Novembre: JODHPUR – JAISALMER ( 267 km, ca 5 ore)
Prima colazione e partenza per Jaisalmer. Soste lungo il percorso. Pranzo libero lungo il percorso.
All’arrivo sistemazione in hotel. Tempo libero Cena e pernottamento.

11° Giorno 26 Novembre: JAISALMER
Colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita della città fortificata, fondata nel 1156 rappresentò per lungo tempo una delle principali città carovaniere lungo la prestigiosa Via della Seta, anche per questo un tempo chiamata “l’isola del deserto”, interamente scolpita nell’arenaria gialla che conferisce il nome di “Città d’oro”, è un dedalo di vicoli antichi, gli splendidi templi Jainisti e le Haweli.

La popolazione ha conservato le antiche tradizioni e continua a vivere la vita di sempre. Le origini di Jaisalmer risalgono al XII secolo, quando fu fondata da Rawal Jaisal, un capo Rajput che si proclamava discendente della luna. L’antica prosperità dei principi e mercanti di Jaisalmer è testimoniata dai palazzi e dagli edifici splendidamente scolpiti e decorati in legno e arenaria color giallo – oro. La visita della città comprende vari templi, fra i quali i 2 templi jainisti risalenti al 1100. Pranzo libero in corso di visite. Nel pomeriggio escursione a Sam / Khuri per ammirare il tramonto alle dune del deserto del Thar. Pernottamento in hotel.

12° Giorno 27 Novembre: JAISALMER – BIKANER (330 km. 7 ore circa)
Colazione in hotel e verso le ore 08:00 partenza per Bikaner, attraversando la quasi totalità del deserto del Thar, ai confini con il Pakistan. Pranzo libero lungo il percorso. Arrivo a Bikaner e visita del Forte di Junagarh e del suo museo. L’antica capitale, cinta da mura, fondata nel 1488 da Rao Bikaji, in epoca medievale si trovava su un’antica carovaniera. La città vecchia è racchiusa entro la cinta muraria, nel sud-est della città e comprende i colorati bazar locali. Il Junagarh Fort fu costruito dal Raja Raj Sin, che regnò dal 1571 al 1611 e fu uno dei comandanti dell’esercito dell’Imperatore Mogol Akbar. Il forte, annoverato tra le fortezze più belle al mondo, è circondato da un ampio fossato, l’entrata principale è suraj Pol (porta del Sole), la cappella interna è un maestoso tempio indù “Har Mandir”, la cui famiglia reale celebrava le nascite e i matrimoni dei propri membri. Visita della città vecchia in tuk tuk alla scoperta delle haveli, le case degli antichi commercianti, istoriate in arenaria rossa.

Passeggiata  alla scoperta del mercato locale. Al termine delle visite sistemazione in hotel.

Cena e pernottamento in hotel.

 

13° Giorno 28 Novembre: BIKANER – MANDAWA (190 km. 4 ore circa)
Prima colazione e partenza per Mandawa, nella regione dello Shekhawati, dove i ricchi mercanti Marwari ricoprivano di pitture murali l’interno e l’esterno delle loro dimore, chiamate le belle Haveli, completamente affrescate. All’arrivo sistemazione al resort. Pranzo libero. In seguito visita della cittadina. Passeggeremo per i vicoli  alla scoperta delle Haveli, spesso conservate in case private. Mandawa è un luogo molto molto indiano dove potrete ancora osservare usi e costumi tradizionali e immegervi in un’atmosfera tutta particolare.  Cena e pernottamento al resort.

14° Giorno 29 Novembre: MANDAWA – DELHI (265 km. / 06 ore circa)
Prima colazione in hotel e partenza per Delhi. Soste lungo il percorso. Pranzo libero. Arrivo a Delhi, sistemazione in hotel. Cena e pernottamento

 

15° Giorno 30 Novembre: DELHI – volo di rientro
In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di rientro

I vostri hotel o similari

CITTA’ / HOTEL

Delhi -Vasant Continental/Suryaa
Agra -Four points by Sheraton
Ranthambore -Ranthambore Regency
Jaipur -Grand Uniyara
Pushkar -Bhanwar Singh Palace
Jodhpur -Park Plaza
Jaisalmer
Fort Rajwada / Desert Tulip
Jaisalmer -Fort Rajwada / Desert Tulip
Bikaner -Maharaja Ganga Mahal
Mandawa -Desert & Dunes
QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

In camera doppia
su base 6 persone: 2060 euro
su base 8 persone: 2000 euro

 

Supplemento singola: Euro 490 per singola

Suppelemento partenze Natale, Capodanno e Pasqua: 60 euro per persona per l’intero tour

LE QUOTE COMPRENDONO:
-Tutti i trasferimenti
-Tour con mezzo privato
– Sistemazione in camera doppia per 14 ( quattordici )  notti negli hotel indicati o similari;
– Trattamento di mezza pensione (colazione + cena);
– Escursione in battello su Lago Pichola a Udaipur
– Escursione a dorso dromedario sulle dune di Sam a Jaisalmer;
– Escursione a dorso d’elefante per la salita al Forte Amber;
– Visite ed escursioni come da programma;
– Ingressi a monumenti o musei durante le visite guidate;
– acqua minerale a bordo mezzo;
-assicurazione medica/bagaglio

LE QUOTE NON COMPRENDONO:

-Il volo dall’italia
– Spese da pagare ai monumenti per poter fotografare/filmare; ca 1.50 euro ove richiesto
– Mance ed extra di carattere personale;
– Tutto quanto NON espressamente indicato.
– il visto d’ingresso in India ottenibile solo on line dall’interessato ( ca 50 USD )