Sulle tracce del romanzo di  Anand Giridharadas ” Ritorno in India “.
Un viaggio in India che tocca le città più significative dal Nord: Delhi, Agra, Bikaner, Jodhpur, Jaipur e la piccola cittadina di Mandawa, nella regione desertica dello Shekhawati, un pezzo di India ancora molto legata alla tradizione. Lo scopo del viaggio, oltre a visitare i monumenti più importanti quali l’imperdibile Taj Mahal ad Agra, è quello di immergesi nella realtà quotidiana di un Paese dove tradizione e modernità convivono con molte contraddizioni. Un tentativo di confronto e comprensione di uno dei Paesi più popolosi e ricco di contrasti al mondo, attraverso le pagine del romanzo di Giridharadas, per andare oltre gli stereotipi che spesso accompagnano l’approccio all’India. Hotel 4 stelle, mezza pensione, guide in italiano. Viaggio condotto da Giancarlo Pagliero, indologo e scrittore.

1° Giorno: 11 APR 2020 –  DELHI
All’arrivo disbrigo delle formalità d’ingresso nel Paese, incontro col nostro rappresentante e trasferimento in hotel. (Le stanze sono fruibili dalle ore 12:00). Nel pomeriggio, visita della città nuova: sosta fotografica al Palazzo Presidenziale; il Palazzo del Parlamento, e gli altri Palazzi Governativi; l’India Gate, un monumento d’arenaria rossa, costruito in memoria di soldati che sono caduti nella Prima Guerra Mondiale, la torre di arenaria rossa decorata con versetti coranici, con la sua splendida moschea. Visita del Tempio Sikh, il più importante luogo di culto dei Sikh a Delhi, un luogo di pace e misticismo, dove tutti vengono accolti, indipendentemente dalla religione di appartenenza. Cena e pernottamento in hotel.

 

 2° Giorno: 12 APR 2020 – DELHI – MANDAWA (265 km. / 06 ore circa)
 Dopo la prima colazione, visita alla Moschea del Venerdì, la stupenda Jama Masjid fatta erigere da Shah Jahan, nel cuore della città vecchia, nei pressi degli stretti vicoli dove si svolge la vita autentica della città.

 

In seguito visita del Raj Ghat, il memoriale eretto nel luogo in cui avvenne la cremazione di Mahatma Gandhi. Nel pomeriggio, partenza per Mandawa, nella regione dello Shekhawati, dove i mercanti Marwari coprivano di preziosi affreschi ‘interno e l’esterno delle loro dimore, chiamate  Haveli . Mandawa è una piccola città profondamente indiana dove la gente è ancora molto legata alla tradizione. La maggior parte dei vicoli della città vecchia, al contrario di quasi tutte le città dell’India, piccole o grandi che siano, sono poco trafficate ed esiste una sola via commerciale dove si trovano piccole botteghe che vendono beni di prima necessità.

 

All’arrivo sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

 3° Giorno: 13 APR 2020 – MANDAWA – BIKANER (190 km. 4 ore circa)
 Dopo la prima colazione passeggeremo per la citta’ alla scoperta delle Haveli, spesso conservate in case private. Il castello di Mandawa e’ uno delle costruzioni piu’ belle del Rajasthan.

Al termine, partenza per Bikaner  che sorge nel grande deserto del Tar. All’arrivo sistemazione in hotel e visita del Forte di Junagarh e del suo museo. L’antica capitale, cinta da mura, fondata nel 1488 da Rao Bikaji, inepoca medievale si trovava su un’antica carovaniera. La città vecchia è racchiusa entro la cinta muraria, nel sud-est della città e comprende i colorati bazar locali. Il Junagarh Fort fu costruito dal Raja Raj Sin, che regnò dal 1571 al 1611 e fu uno dei comandanti dell’esercito dell’Imperatore Mogol Akbar. Il forte, annoverato tra le fortezze più belle al mondo, è circondato da un ampio fossato, l’entrata principale è suraj Pol (porta del Sole), la cappella interna è un maestoso tempio indù “Har Mandir”, la cui famiglia reale celebrava le nascite e i matrimoni dei propri membri. Visita in tuk tuk alla città vecchiam con lo splendido tempio jainista ed il mercato quotidiano, in mezzo ad edifici di arenaria rossa scolpiti come un fine merletto.

Cena e pernottamento in hotel.

4° Giorno: 14 APR 2020 – BIKANER – JODHPUR (260 km. 5 ore circa + le soste) §
 Colazione in hotel e partenza per Jodhpur, situata nella parte occidentale della regione. Jodhpur è una bizzarra cittadina di case colorate, bianche e azzurre, la cui storia risale alla metà del XV secolo.

All’arrivo sistemazione in hotel. Nel pomeriggio inizio alla visita dell’imponente Forte Mehrangarh. Provvisto di due ingressi,  il forte si erge su una collina dirupata di 125 m di altezza e domina completamente la città e le sue mura. Il palazzo e il forte contengono ricche collezioni di palanchini, portantine da elefante, strumenti musicali, costumi, arredi e armi. La collezione di cannoni è una delle più interessanti dell’India. Sono inoltre visibili  le impronte delle mani delle “Sati”, le donne che preferirono immolarsi in caso di sconfitta dei loro mariti piuttosto che subire l’onta della prigionia. Questa usanza è ora desueta in India, ma era un fatto abbastanza comune fino alla metà del secolo scorso. Degni di nota sono la sale dell’incoronazione e il trono, dove furono incoronati tutti i sovrani della città, ad eccezione del fondatore. All’interno del forte si trovano 36 finestre a grata, ognuna diversa dall’altra, pannelli preziosamente scolpiti e transenne forate di arenaria rosa. Dimostrazione dell’uso delle spezie, che moltissima parte hanno nella cucina tradizionale indiana
Cena e pernottamento in hotel.

5° Giorno: 15 APR 2020 – JODHPUR – PUSHKAR – JAIPUR (320 Km. 6 ore circa)
Dopo la prima colazione trasferimento a Pushkar, città sacra per gli induisti. Qui si trova infatti uno dei pochissimi templi dedicati al dio supremo Brhama. La città di adagia sulle acque di un lago ritenuto sacro dai devoti. La leggenda vuole che lo stesso lago sia nato da una lacrima di Brhama.

Proseguimento  verso Jaipur e sosta lungo il percorso  per la visita di Chittorgarh , città fortificata testimone di uno dei periodi più gloriosi della storia cavalleresca del Rajasthan. Proseguimento per Jaipur, detta la “Città Rosa” e capoluogo dello Stato del Rajasthan. Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento in hotel.

6° Giorno: 16 APR 2020 – JAIPUR
Prima colazione in hotel e intera giornata dedicata alla visita. Nodo commerciale e turistico di prim’ordine, oggi Jaipur è una  grande città situata in un’area semidesertica. Jaipur colpisce perché è architettonicamente ordinata secondo precise geometrie. E’ famosa per i suoi edifici in arenaria rosa. Sembra  che l’appellativo derivi da un episodio risalente al 1876, quando Jaipur fu ridipinta di rosa in occasione della visita del principe del Galles. La prima visita sarà effettuata al Forte Amber, a 11 km. da Jaipur.

L’ultimo tratto di salita al Forte si percorre a dorso di docili elefanti per meglio entrare nello spirito dei luoghi. All’interno delle mura si visitano palazzi e padiglioni di raffinata bellezza ed il piccolo tempio della Dea Kali. Nel pomeriggio visita alla città vera e propria: l’ Osservatorio, ricco di strumenti d’eccezionale grandezza, dove si trova il “Sancrat” (il Principe della Meridiana), uno gnomone alto 90 piedi,  il  Palazzo del Vento, che sorge su di una delle strade principale della città, un curioso palazzo elaborato e fantasioso e nello stesso tempo limpido esempio d’arte orientale, costruito anch’esso con la “pietra del deserto” Da ultimo visita al Palazzo del Maharaja risalente al 1570. Tempo libero per un passeggiata nella città vecchia. Cena e pernottamento in hotel.

7° Giorno: 17 APR 2020  JAIPUR – ABHANERI – FATEHPUR SIKRI – AGRA (232 km. 5 ore circa)
Dopo la prima colazione  trasferimento in macchina per Jaipur. Lungo la strada effettueremo una prima sosta  ad Abhaneri (Km. 140 circa 2:30 ore), dove si visita un Pozzo – Palazzo del 8°/ 9° secolo  che presenta una serie di gradini che scendono verso varie piattaforme più basse per poi terminare in un piccolo pozzo ottagonale e un antico tempio induista. Il pozzo è stato scelto per girare alcune scene dal film: “ Marigold Hotel “. Visita ad una scuola locale.

 

La seconda sosta (km. 35 circa 1:15 ore) sarà effettuata per la visita di Fatehpur Sikri(Patrimonio dell’UNESCO), costruita nel XVI secolo dall’imperatore Akbar come nuova capitale dell’impero e poi abbandonata dopo pochi anni per mancanza d’acqua. Dopo la visita si prosegue per Agra (Km. 35 circa 1ora). All’arrivo sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

 

8° Giorno: 18 APR 2020 – AGRA /DELHI
Dopo la prima colazione visita del forte di Agra (Patrimonio dell’UNESCO),la prima rocca forte dei moghul, fatta erigere da Akbar, alla quale Shah Jahan ha aggiunto  in seguito sale meravigliose.  E poi visita del superbo Taj Mahal (Patrimonio dell’UNESCO) ( il Taj Mahal è chiuso il venerdì), una delle sette meraviglie del mondo, il sogno di marmo, un mausoleo fatto costruire dall’imperatore moghul Shah Jahan, a commemorazione della propria sposa, morta nel 1631 dando alla luce il loro 14 figlio.

Al termine partenza per Delhi. All’arrivo sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

9° Giorno: 19 APR 2020 – DELHI – ITALIA
Trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Italia

QUOTA INDIVIDUALE di PARTECIPAZIONE

IN CAMERA DOPPIA

BASE 6 PERSONE: 1170 Euro
BASE 8 PERSONE: 1040 Euro

SUPPL SINGOLA: 255 Euro

Early check in in arrivo in caso il vostro volo arrivasse a Delhi la notte fra il giorno 10 e il giorno 11 o nelle prime ore del giorno 11 aprile: 60 euro per persona

 

                                           Hotel previsti o equivalenti

 

LocalitàHotelCategoriaPernottamenti
DelhiCrowne Plaza/Vivanta by Taj/ITC Welcome o Similari5*1
MandawaDesert n Dunes o similari4*1
BikanerLallgarh Palace/Maharaja Ganga Mahal/Heritage Resort o similari4*1
JodhpurZone by the Park/Park Plaza/Marugarh o similari4*1
JaipurLemon Tree/Zone by the Park/Grand Uniara o Similari4*2
AgraCrystal Premiere Sarovar/Radisson o similari4*1
DelhiCrowne Plaza/Vivanta by Taj/ITC Welcome o similari5*1

 

  • LE QUOTE COMPRENDONO:
  • Tutti i trasferimenti da/per aeroporti in India con mezzo private
  • Sistemazione in camera doppia per 08 (Otto) notti negli alberghi indicati o similari;
  • Trattamento di Mezza Pensione (prima colazione e cena)
  • Escursione a dorso d’Elefante  o in jeep per la salita al Forte Amber
  • Guida in Italiano;
  • Visite ed escursioni come da programma;
  • Assistenza in Italiano 24 X 07;
  • Acqua a bordo del veicolo durante il viaggio
  • Tutte le tasse governative attuali.
    Una copia del romanzo di Anand Giridharadas ” Ritorno in India “.

 

  • LE QUOTE NON COMPRENDONO:
  • Volo dall’ Italia di andata e ritorno;
  • Visto d’ingresso in India con modalità on line
  • Assicurazione
  • Spese da pagare ai monumenti per poter fotografare/filmare;
  • Mance ed extra di carattere personale;

Tutto quanto NON espressamente indicato alla voce La quota comprende

 

Anand Giridharadas è uno scrittore americano di origini indianie  . È un ex editorialista del New York Times. È autore di tre libri, India Calling ( Ritorno in India ): An Intimate Portrait of a Nation’s Remaking, The True American: Murder and Mercy in Texas, e Winners Take All: The Elite Charade of Changing the World.


Ritorno in India è il suo romanzo di esordio
.Una via asiatica alla modernità. È quella che l’India del nuovo millennio si sta sforzando di inseguire, fra contraddizioni e sforzi di rinnovamento. Anand Giridharadas ha un punto di vista particolare, quello del reduce. Nato alla periferia di Cleveland, nell’Ohio, dove i genitori erano emigrati negli anni Settanta per sfuggire alla miseria, dopo la laurea ha deciso di ripercorrere all’inverso il tragitto dei suoi, trasferendosi a Mumbai per lavorare come consulente aziendale. Con sé ha portato la sua ibrida educazione di americano abituato al benessere ma cresciuto in un ambiente fedele ai valori indiani, come il culto della famiglia e la mitezza dei comportamenti. E nella patria dei suoi avi ha scoperto un universo che non corrispondeva ai racconti e ai ricordi ascoltati. È l’India del boom economico, un Paese antico invaso dai simboli del consumismo occidentale, che fronteggia uno sconvolgimento culturale, nonostante i tentativi compiuti dalle nuove generazioni di conciliare i costumi tradizionali con le inedite aspirazioni dei ceti sociali emergenti. Attraverso un racconto scandito da sei parole chiave – sogni, ambizione, orgoglio, rabbia, amore, libertà – Giridharadas ricostruisce la vita quotidiana dell’India di oggi, presentandoci una ricca galleria di imprenditori, leader politici no global e mistici religiosi. Ma soprattutto si sofferma sui mutamenti che investono i rapporti tra genitori e figli, mariti e mogli, fratelli e sorelle, che l’India sta reinventando alla sua maniera.

Per richiedermi informazioni, preventivi, dettagli su questo o su altri viaggi potete scrivermi utilizzando la form sottostante o contattarmi via mail, telefono o skype.

Posta elettronica: giancarlo.pagliero@libero.it
Telefono: 345 6705489 (da lunedì a venerdì dalle 09:00 alle 20:00 – Sabato su appuntamento telefonico)
Skype: giancarlop