Un viaggio suggestivo alla scoperta di un Paese meraviglioso ancora poco conosciuto. Il percorso tocca Manila, vibrante capitale dal passato coloniale e città dai molti contrasti e si concentra soprattutto sui villaggi della fertilissima campagna

 

Visita di Banaue, del villaggio Hapo, le cui famose risaie sono entrate a fare parte del Patrimonio dell’Unesco e del paesino di Sagade, dove la popolazione locale vive ancoran secondo ritmi antichissimi con propri usi e tradizioni.  Si prosegue poi in volo per Puerto Princesa, una delle località più belle delle Filippine, alla soperta non solo delle spiagge che vengono giustamente considerate fra le più belle del pianeta, ma soprattutto a contatto con una natura suprema e lussureggiante. Hotel  4 stelle. Il migliore disponibile a Banaue.  Pasti come da programma. Guide locali in lingua inglese. Viaggio condotto da Giancarlo Pagliero.

 

 

Programma di viaggio

 

 

 1° Giorno 13 genn. ITALIA – MANILA
Partenza dagli aeroporti italiani via scalo internedio. Pasti e pernotamento a bordo

2° Giorno 14 genn: Arrivo a MANILA

Arrivo all’aeroporto internazionale Ninoy Aquino di Manila, disbrigo formalità d’ingresso, incontro con ns agente e trasferimento in hotel.
Cena in ristorante tradizionale.Pernottamento in hotel.

3° Giorno 15 genn MANILA

Prima colazione e visita della città. Il tour incomincia nel cuore del  brulicante Distretto Finanziario, detto Makati, il volto nuovisimo e vibrante della città.

Si passerà il Roxas Boulevard fino alla zona chiamata “ intramuros”, la città fortificata, dove vedrete le antiche mura, le chiese e la parte coloniale risalenti alla conquista spagnola. Si visiteranno inoltre il cimitero Americano, il parco Rizal, il Forte Santiago, San Agustin a la cattedrale di Manila

Pranzo in ristorante locale. In seguito rientro in hotel e tempo a disposizione per visite inidividuali o relax. Cena libera. Pernottamento in hotel.

 

4° Giorno 16 genn: MANILA – BANAUE         

Prima colazione e partenza per Banaue seguendo la North Expressway  ( ca 6 ore ). Il percorso si snoda lungo le verdissime province di Nueva Ecija e Nueva Vizacaya ed è costellato da risaie e da piccolo villallgi dove si potrà vedere e comprenere lo stile di vita semplice delle campagne. Lungo il percorso si visiterà il cimitero cinese, nei sobborghi di Santa Cruz a ca 40 km a nord di Manila, un luogo particolare dove la comunità cinese ha costruito una vera e propria città funeraria con tanto di tombre che sono delle vere e proprie casa, molte delle quail dotati di mobile, acqua corrente ed elettricità, come se i defunti fosse ancora in vita e avessero bisogno delle stesse cose che usavano da vivi nella loro quotidianità. Si visiterà anche la chiesa di San Guglielmo, una delle chiese pià vecchie della regione di Pampaga. Pranzo nella cittdina di San Jose. Proseguimento per Santa Fe, località nota per il suo pregiato artigianato locale. Si passa poi il Passo di Dalton, scenario di tante battaglie ai tempi dell’indipendenza. Arrivo a Banuae nel tardo pomeriggio. Sistemazione in hotel. Pranzo in corso d’escursione. Cena libera e pernottamento.

 

5° Giorno 17 genn: HAPO VILLAGE-TERRAZZE di RISO
Prima colazione e partenza per il villaggio di Hapo Il vilaggio si raggiunge con mezzi locali ( jeep ). Visita al villaggio da cui si vedono I terraazzamenti coltivati a riso entrati a far parte del Patrimonio dell’UNESCO. Le terrazze furono costruite centinaia di ani fa dale tribu Ifugao. Si trovano a ca 17 km a nord di Banuae. Pranzo in ristotante locale.

Dopo la visita rientro a Banuae. Tempi libero per una visita individuale o per passeggiare per le stradine della città alla scoperta di angoli nascosti  suggestive.

 

6° Giorno 18 genn: BANUAE –SAGADE- BANAUE  

Prima colazione e partenza per Sagade. Sagada è un paesino di montagna a circa tre ore d’auto da Banaue, cittadina situata al nord dell’isola di Luzon nelle Filippine. Sagade non è nota però per le sue risaie, come la maggior parte dei paesini circostanti, ma per una caratteristica molto particolare: le sue bare sospese. Tra gli Igorot della Echo Valley di Sagada, la tradizione di sospendere le bare accanto alla scogliera è ancora molto presente. Gli abitanti più anziani si preparano in modo attivo alla morte costruendo la propria bara, quando sono ancora in grado di farlo dal punto di vista fisico. Si tratta di un rituale unico al mondo. Se gli anziani sono troppo deboli e malati, allora sono i loro familiari a preparare le bare. Le stesse vengono appese lungo la scogliera o all’interno di una grotta di Sagada. Alcune delle bare ancora presenti in loco avrebbero persino oltre un secolo di vita. Diversi luoghi nei quali le bare vengono posizionate sono difficili da raggiungere.

Probabilmente perché i defunti, per rispetto, devono essere lasciati soli.

Nella regione di Sagada, nelle Filippine, la popolazione degli Igorot ha seguito per oltre duemila anni la tradizione di creare bare di legno sospese per i propri morti. Queste venivano e vengono ancora oggi collocate lungo una scogliera a picco sul mare. La pratica permette la protezione dei morti dalle inondazioni e dagli animali. Secondo le credenze Igorot, inoltre, tale consuetudine consente un più facile passaggio al cielo, verso l’Aldilà. La tradizione del posto dice che quando qualcuno moriva lo si metteva in queste bare fatte di legno. Lasciato in posizione fetale, il defunto vi rimaneva per circa 5 anni. Dopo che il corpo si era decomposto, le ossa venivano quindi prelevate e portate a casa dei parenti del defunto. Qui aveva inizio una festa in suo onore.

Le celebrazioni duravano dai 3 ai 5 giorni, dopo di che le ossa venivano riposte nuovamente nella bara e rimesse nelle cave per altri 3-5 anni. Questo rituale veniva ripetuto tre volte, dopo di che la famiglia si teneva del tutto le ossa del proprio caro a casa, avvolte in panni tradizionali.

In seguito  visita del museo Bontoc, fondato da una Sorella belga, che raccoglie  molte foto e reperti interessanti relative alle tribù delle montagne.

Pranzo in ristorante locale. Al termine delle visite rientro a Banuae. Cena libera. Pernottamento

 

7° Giorno 19 genn: BANAUE – MANILA

Prima colazione e rientro a Manila. Pranzo lungo il percorso. Arrivo e sistemazione in hotel. Eventuale tempo libero. Cena libera e pernottamento.

8° Giorno 20 genn: MANILA – PUERTO PRINCESA

Prima colazione  e tempo libero fino al trasferimento in aeroporto. Volo Philippine Airlines con decollo alle ore 13:10 per Puerto Princesa. Arrivo previsto alle ore 14:25 ( orari da riconfermare ). Incontro con ns agente e trasferimento in hotel. Cena e pranzo liberi. Pernottamento.

 

 

9° Giorno 21 genn: PUERTO PRINCESA-HONDA BAY ISLANDS TOUR
Prima colazione e partenza in barca per il tour delle isole. Gli isolotti e le scogliere della baia di Honda pullulano di pesci e creature marine di vari colori e forme.
Qui le que poco profonde si estendono su una distesa di sabbia bianca. Questi isolotti sono perfetti per nuotare e per fare snorkeling.

L’acqua alla Honda Bay di Palawan è così chiara che la visibilità si estende in lungo e in largo nel fondo dell’oceano. Puerto Princesa è una delle città più grandi con 200.000 abitanti, appartenenti a ben 90 gruppi etnici diversi! Circondano il fiume sotterraneo magnifiche mangrovie e foreste rigogliose, che si innalzano sullo sfondo costiero, dove magari avrete la fortuna di incontrare qualche simpatica tartaruga e qualche buffo e un po’ goffo Dugongo, la mucca di mare. Palawan deriva da “Pulaoan”, nome attribuito da Magellano, che approdò su questo paradiso nel 1521. I locali definiscono l’isola “l’ultima frontiera”, perchè è la parte più a Sud delle Filippine,  Non solo mare, ma anche montagne.Infatti il territorio è caratterizzato da tratti montuosi e collinari, che riprendono lussureggianti il colore smeraldo delle acque.

Le spiagge si trovano a nord-ovest, sul Mare Cinese, e a sud-est, sul Mare di Sulu.

I complimenti a Palawan vanno fatti non solo per la sua nomina a, ma anche perchè è l’isola del Paese maggiormente orientata verso l’ecoturismo. La popolazione stessa è ben consapevole dell’importanza attuale e potenziale del patrimonio naturalistico e i suoi orizzonti restano ampi e protesi verso il futuro: qui vivono numerose specie in via d’estinzione come il Binturong, il cervo Calamian, lo scoiattolo della Sonda, il coccodrillo delle Filippine. ll turismo viene quindi incoraggiato con orgoglio, purchè sia un turismo responsabile e rispettoso di tutto l’ecosistema. Pranzo in corso d’escursione.

Nel pomeriggio rientro a Puerto Princesa.
Cena libera  e pernottamento in hotel.

10° Giorno 22 genn: escursione al FIUME SOTTERRANEO
Prima colazione, quindi traferimento collettivo per la visita del Fiume sotterraneo. Il trasferimento dura circa 1:30. In seguito, in barca, s’incomincia la visita ad una delle 7 meraviglie del mondo.

Il fiume sotterraneo di Puerto Princesa è situato all’interno del territorio dell’omonimo Parco Nazionale, posto a circa 50 km dalla città di Puerto Princesa, nella provincia di Palawan; è considerato il fiume sotterraneo più lungo al mondo. Il fiume scorre al di sotto della Catena montuosa di San Paolo e lungo il suo percorso attraversa grotte ricche di stalattiti e stalagmiti, per poi sfociare sul Mar Cinese Meridionale. Una parte del fiume è navigabile e offre al visitatore uno dei percorsi più affascinanti all’interno di  uno spettacolare ambiente naturale: una volta entrati attraverso l’apertura della caverna, ci si immerge in un luogo ricco di cunicoli e gallerie dove cresce una folta vegetazione formata da varie specie di piante, abitata da diversi animali, tra cui prevalgono le scimmie. L’estuario del fiume è soggetto alle maree.

Tra i vari condotti attraversabili in canoa, caratteristico è il passaggio all’interno dell’ “Autostrada di Dio” (God’s Highway), una galleria rettilinea lunga 400 metri, dalle cui pareti scendono grosse stalattiti.

La vasta area protetta del parco è caratterizzata dalla compresenza di più ecosistemi diversi tra loro: le numerose specie vegetali e animali che vivono in questo territorio, si distribuiscono tra i vari ambienti naturali montani e marini. La regione ospita anche una delle più importanti foreste asiatiche.

Il parco rappresenta una delle aree naturali tra le più ricche al mondo ed è stato inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. Pranzo in corso d’escursione.
Al termine rientro a Puerto Princesa. Tempo libero. Cena libera e pernottamento.

11° Giorno 23 genn PUERTO PRINCESA-MANILA- volo di rientro
Prima colazione. Tempo libero da trascorrere a Puerto Princesa per visite individuali o relax. Pranzo libero. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo Philippine Airlines per Manila. Decollo previsto alle ore 15:25 con arrivo alle16:30. Trasferimento all’aeroporto internazionale Ninoy Aquino.
12° Giorno 24 aprile: ITALIA
Partenza da Manila e arrivo negli aeroporti di origine in mattinata

QUOTA INDIVIUALE di PARTECIPAZIONE min. 6 persone
in camera doppia: 1850

Supplemento singola: 350 euro

I vostri hotels similari

Manila –Heritage Hotel ( 4*)
Banaue -Banaue Hotel (3*) migliore sistemazione in loco
Puerto Princesa –  The Ivywall ( 4*)

 

LA QUOTA COMPRENDE

-03 notti  in camera Deluxe presso l’Heritage Hotel 4* a Manila con prima colazione

-03 notti press oil Banaue Hotel in camera standard con prima colazione

-03 notti in camera  Deluxe room presso l’hotel The Ivyawall a Puerto Princesa.
-pasti come da programma bevande escluse

 

  • Mezzo privato con aria condizionata
    Volo Manila / Puerto Prinseca / Manila con Philippime Airlines
  • Guida in lingua inglese
    Day Manila City Tour;

Hapao Village Tour;

Sagada Tour;
Honda Bay Island Hopping Tour;
Underground River Tour;

  • Tutti i trasferimenti. Trasferimento collettivo aeroporto / hotel / aeroporto a Puerto Princesa
  • Accompagnatore Sig. Giancarlo Pagliero

 

LA QUOTA NON COMPRENDE


           Il volo dall’Italia

  • Assicurazione medica
  • I pasti non menzionati
  • Le bavande ai pasti
  • Tasse d’imbarco locali: ca 4,50 USD per i voli interni e ca 17USD per gli imbarchi internazionali da pagare in loco
  • Early check in e camera ultima notte a Manila, a seconda dell’operativo aereo prescelto
  • Extra personali in genere e mance al personale locale

 

Per richiedermi informazioni, preventivi, dettagli su questo o su altri viaggi potete scrivermi utilizzando la form sottostante o contattarmi via mail, telefono o skype.

Posta elettronica: giancarlo.pagliero@libero.it
Telefono: 345 6705489 (da lunedì a venerdì dalle 09:00 alle 20:00 – Sabato su appuntamento telefonico)
Skype: giancarlop


Effettuando l'invio di questa richiesta si intende accettata la nostra informativa sulla privacy