Un tour particolare nella capitale della Germania: Berlino. Città cosmopolita, dal passato travagliato: affascinate, imponente, piena di storia, di arte, di musei, di teatri e luoghi della musica. Visite ai luoghi più emblematici della città, come la  Piazza St. Nicholas, il Gendarmenmarkt, la Porta di Brandeburgo, Potsdamer Platz, il Memoriale dell’Olocausto, la Filarmonica, la Cattedrale, il Museo di Pergamo, l’Opera di Berlino e i resti del famoso muro in strada Niederkirchner, Alexander Platz e la parte che un tempo era Berlino Est. Intera giornata di visite a Postdam con visita la Palazzo Cecilienhof. Pranzo incluso al Mövenpick “Historische Mühle”, davanti al bellissimo parco di Sanssouci. Mercoledì 20 concerto matinee della famosa Filarmonica. Possibilità di assistere, previa prenotazione, alle opere in cartellone presso l’ Opera Nazionale di Berlino ( biglietti non inclusi ).  Hotel centrale  situato sull’Isola dei Musei di Berlino, base ideale per scoprire la città, a due passi dalla metropolitana. Guida storica in italiano, pullman privato, tutti i trasferimenti. Viaggio condotto da Giancarlo Pagliero

1° Giorno 1° mag: ITALIA- BERLINO
Partenza dagli aeroporti italiani e arrivo a Berlino. Incontro non ns agente e trasferimento in hotel. Resto del tempo a disposizione. Cena libera. Pernottamento

 

2° Giorno 2 mag: BERLINO
Prima colazione e e visita a piedi del centro storico con guida in italiano. Ci sposteremo nel quartiere di St. Nicholas, dove si trova la piazza Gendarmenmarkt, che molti definiscono il luogo più bello della città. Vedremo la cattedrale tedesca e da quella francese.

In seguito giungeremo alla Porta di Brandeburgo e al Reichstag, la sede del Parlamento tedesco.

Da qui procederemo verso il Memoriale dell’Olocausto.

Proseguimento  verso Potsdamer Platz, il cuore delle città moderna.

Proseguimento fino alla Filarmonica di Berlino.

In seguito evento musicale alla Filarmonica:  un concerto matinee dove si esibiranno i musicisti di varie orchestre berlinesi.

Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per visite con il vostro accompagnatore. Rientro individuale in hotel. Cena libera. Pernottamento

 3° Giorno, 3 mag: POSTDAM
Prima colazione e partenza privato per Postdam ( 30 km.da Berlino. Ca 1 ora) con mezzo privato e guida in italiano. Il Palazzo di Sanssouci è stato in passato la residenza estiva di Federico il Grande, re di Prussia. Sul territorio della proprietà si trova anche il rinascimentale Palazzo Orangery, che fa da sfondo a giardini italiani con fontane. Il mulino storico offre una vista panoramica della città, mentre il castellino di Charlottenhof è circondato da giardini inglesi neoclassici. I bagni romani del XIX secolo presentano diversi stili architettonici.


Potsdam, indicata talvolta come “la Versailles tedesca, è nota per il gran numero di palazzi e parchi che furono usati come residenze dai re di Prussia. L’insieme dei suoi siti culturali (il più grande in Germania) è stato inserito nel 1990 nella lista dei patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. Durante la Seconda guerra mondiale, nel 1945, un violento bombardamento condotto dalla RAF ne devastò il centro storico, tra cui il castello cittadino sull’Alter Markt, lasciando però indenni la maggior parte dei palazzi del parco di Sanssouci.  Al termine del conflitto Potsdam fu sede dell’omonima conferenza, che iniziò il 17 luglio 1945 e si protrasse fino al 2 agosto nel Palazzo Cecilienhof con la quale si suddivise Berlino in quattro settori di occupazione. Incorporata nella zona di occupazione sovietica della Germania, dal 1949 parte della Repubblica Democratica Tedesca, fu capoluogo  dal 1952 al 1990 dell’omonimo distretto, ricavato dallo smembramento del Brandeburgo. Il muro di Berlino ( 1961 -1989 ) lambì anche Potsdam, per separarla dal lato occidentale berlinese. È a tal proposito piuttosto celebre il  Glienicker Brücke detto anche “Ponte delle Spie”, usato per scambi di spie fra gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica. Potsdam è una città monumentale, i cui palazzi e parchi sono stati dichiarati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. Vi sono molti punti di attrazione, fra i quali il Castello di Sanssouci, il Palazzo dei Marmi, il Castello di Babelsberg, La Colonia Russia di Alexandrowka, la Kaiser-Bahnhof al Park Sanssouci, il Neues Palais, il Vecchio Municipio, il Nauener Torù, il “ponte delle spie” Glienicker Brücke, la St. Nikolaikirchen, la Nauener Tor, la Einsteinturm e molto altro.


Visita al Palazzo  Cecilienhof , dove potrete anche vedere la stanza dove s’incontrarono  Stalin, Truman and Churchill nel 1945 e del Museo Braberini.  Si  tratta di una ricostruzione del sito autentico. Il fondatore e mecenate di SAP, Hasso Plattner, ha fatto ricostruire il Palazzo tra il 2013 e il 2016 per creare il suo museo. In mostre temporanee, si possono ammirare un totale di 2.200 metri quadrati di arte principalmente impressionista. Tra le altre, si trovano importanti opere di Monet, Renoir e Sisley. Il Palazzo sorse per la prima volta già negli anni 1771 e 1772. Federico il Grande fa costruire l’edificio secondo un esempio di stile italiano. Insieme agli altri prestigiosi edifici viene rapidamente a formare il centro di Potsdam. Inoltre, il Palazzo Barberini, dopo che Federico Guglielmo lo fa ampliare con due ali laterali, diventa sede della vita pubblica.

Pranzo presso l’elegante ristorante  Mövenpick “Historische Mühle” , situato davanti al Parco Sanssouci.
Nel tardo pomeriggio rientro in hotel a Berlino. Cena libera. Pernottamento

4° Giorno, 4 mag: BERLINO
Prima colazione, incontro con ns guida locale in italiano  e proseguimento della visita della capitale della Germania ( pullman privato ). La giornata incomincia con la visita di un luogo emblematico della città, il Checkpoint Charlie.

 

Era un importante posto di blocco situato a Berlino tra il settore sovietico e quello statunitense. Situato sulla Friedrichstraße, all’altezza dell’incrocio con Zimmerstraße, collegava il quartiere sovietico di Mitte con quello statunitense di Kreuzberg. Venne istituito nell’agosto del 1961 in seguito alla costruzione del muro di Berlino per permettere il transito del personale militare delle forze alleate, del personale militare sovietico di collegamento e da quello diplomatico e dei visitatori stranieri.  Il 27 e 28 ottobre 1961, nel momento culminante della crisi di Berlino del 1961, carri armati sovietici (t-54) e statunitensi(m48/60patton) si fronteggiarono in modo ostile al Checkpoint Charlie e si temette per alcune ore uno scontro frontale tra le due superpotenze.

Dopo la riunificazione il punto di controllo venne rimosso e il posto di guardia originale oggi si trova nell’Alliierten Museum. In data 13 agosto 2000 venne inaugurata una ricostruzione fedele della prima cabina di controllo americana, divenuta in breve tempo un punto di grande richiamo.

In seguito passeremo nel distretto di Tiergarten, dove si trova la colonna della Vittoria,  e il polmone verde della città e le ambasciate straniere. Procederemo verso la parte Ovest della città, fino a  Charlottenburg Palace, una delle zone dello shopping di Berlino e poi verso   e Tauentzie, fino al Memoriale dell’imperatore Gugliemo.

In seguito visita della Cattedrale di Berlino. Il Duomo di Berlino, completato nel 1905, è il più grande luogo di culto protestante della città, luogo di sepoltura della famiglia reale prussiana degli Hohenzollern. Questo meraviglioso monumento, pomposo richiamo al Rinascimento italiano, ha unito per secoli la corte prussiana degli Hohenzollern al protestantesimo tedesco ed è stato più volte rimaneggiato, a partire dal Medioevo.


Dove oggi sorge il Duomo, infatti, già dal 1465 esisteva una cappella di Corte. La costruzione del Duomo iniziò invece nel 1747 e fu completata nel 1905 sotto il Kaiser Guglielmo II. Gravemente danneggiato durante la guerra, l’edificio rimase chiuso durante gli anni della Repubblica Democratica e fu riaperto solo nel 1993, a seguito dei restauri.

Nella cripta del Duomo è sepolta la famiglia reale degli Hohenzollern (oltre 90 tra tombe e sarcofagi). Tra questi spiccano i monumenti funerari dei re prussiani; quelli di Federico I e della sua seconda moglie Sofia Carlotta, ricoperte da un bagno d’oro, sono opera di Andreas Schlüter. Tra le altre opere d’arte merita attenzione la fonte battesimale di Christian Daniel Rauch e il mosaico di Pietro di Guido Reni. L’organo, con oltre 7000 canne, è uno dei più grandi del Paese. Durante la visita il maestro organista ci spiegherà il funzionamento dello strumento e suonerà qualcosa per noi.


Pranzo libero. Resto della giornata a disposizione per visite individuali. Rientro individuale in hotel.
Cena libera e pernottamento in hotel

5° Giorno, 5 mag: I MUSEI di BERLINO
Prima colazione. Oggi visiteremo due fra i più importanti luoghi della cultura berlinese: il Museo  di Pergamo (in tedesco Pergamonmuseum) è uno dei più importanti musei archeologici della Germania e del mondo, visitato ogni anno da circa 850.000 persone. Situato nell’Isola dei musei sul fiume Sprea  esso prende il nome dall’antica città ellenistica di Pergamo in Anatolia (oggi in Turchia), da cui provengono la maggior parte delle opere esposte. Attualmente  parte del museo è in ristrutturazione ma  rimane visitabile l’al sud. Una completa riapertura è prevista per il 2024

Dopo la scoperta di Troia da parte del famoso mercante e archeologo Heinrich Schliemann, nel XIX secolo scoppiò la febbre degli scavi. I ricercatori tedeschi si recarono a Pergamo, Mileto, Babilonia, Uruk, Assur e in Egitto. L’impero ottomano concesse loro generose quote dei reperti rinvenuti: fu così che importanti monumenti architettonici, sculture e piccoli oggetti antichi approdarono a Berlino. I reperti vennero subito esposti sull’Isola dei musei, all’interno del predecessore del Museo di Pergamo. Ben presto, però, lo spazio non fu più sufficiente. Il Museo di Pergamo fu costruito tra il 1910 e il 1930 su progetto dell’architetto Alfred Messel e in poco tempo divenne una delle principali attrazioni di Berlino.

In seguito visita della  Staatsoper Unter den Linden (in italiano: Opera di Stato “Sotto i tigli”) è un famosissimo teatro di Berlino, sito fra l’Unter den Linden e la Bebelplatz nel quartiere Mitte. L’orchestra del teatro è la Staatskapelle Berlin. Fu  costruito in stile neoclassico tra il 1741 e il 1743 da Georg Wenzeslaus von Knobelsdorff, come primo edificio del Forum Fridericianum Il 7 dicembre 1742 la Hofoper viene inaugurata con Cesare e Cleopatra di Carl Heinrich Graun.

Il teatro fu gravemente danneggiato dai bombardamenti della seconda guerra mondiale e venne quindi ricostruito e riaperto il 7 dicembre 1942 con 1.450 posti, con I maestri cantori di Norimberga diretto da Wilhelm Furtwängler.  Fino al 1990 si trovava nella Repubblica Democratica Tedesca. Dal 1992 il Direttore è il famoso Maestro  Daniel Barenboim. La visita sarà effettuata in lingua tedesca, con traduzione a cura della ns.guida.

Pranzo libero. Pomeriggio a disposizione per attività individuali.
Cena libera. Pernottamento

6° Giorno, 6 mag: BERLINO- volo di rientro
Prima colazione. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di rientro.

 

Il Vs hotel a Berlino:
LIVING HOTEL GROSSER KURFÜRST

Hotel 4 stelle nella storica ad Est della città. A pochi passi dal Berlin City Palace / Humboldt Forum, proprio sull’Isola dei Musei di Berlino. La stazione Märkisches Museum U2 è proprio di fronte all’hotel, da dove è possibile esplorare l’intera città, da Prenzlauer Berg ad Alexanderplatz. Sala colazioni, uno dei migliori ristoranti orientali della città, sauna, terrazza e caffè

QUOTA INDIVIDUALE di PARTECIPAZIONE
IN CAMERA DOPPIA
MIN 10 PERSONE: 1280 EURO
MION 12 PERSONE: 1170 EURO
SUPPL. SINGOLA: 250 EURO

Per chi lo desiderasse possiamo provvedere ad organizzare ( anche individualmente ) una serata all’Opera. Il  Calendario delle Opere in scena all’Opera Nazionale di Berlino durante la ns permanenza è il seguente:

National Opera (Staatsoper Unter den Linden)

– ORFEO – Opera buffa  
  4 maggio ore 19.30
PREZZI DA  85 EURO a 45 EURO

– LA TRAVIATA
5 maggio ore 19:39 
PREZZI DA 105 EURO a 65 euro

– ORFEO – Opera buffa  
  4 maggio ore 19.30
PREZZI DA  85 EURO a 45 EURO

 

LA QUOTA COMPRENDE
sistemazione al Living Hotel Großer Kurfürst 4 stelle o similare in camera doppia
-Prima colazione
-2 acque e 2 birre dal minibar della Vs stanza
-Trasferimenti aeroporto / hotel/ aeroporto
-Pullman privato nelle date come da programma ( Postadam e e visite del 4° giorno)
-Guida in lingua italiana
-Concerto del 2° giorno
-Ingressi al museo  Barberini e al Cecilienhof Palace e audio guide il 3° giorno
-Ingresso alla Cattedrale di Berlino audio guide e visita guidata dell’organo il 4° giorno
-Ingresso al Museo di Pergamo, audio guide e visita alla National Opera House
-Pranzo al Mövenpick “Historische Mühle”,  al Parco Sanssouci  Postadam
-Tassa di soggiorno

LA QUOTA NON COMPRENDE:

Il volo dall’Italia
-Assicurazione medico bagaglio e annullamento
-Gli ingressi non menzionati, ma acquistabili in loco
-Biglietti dell’Opera
-Extra personali in genere

 

Norme Covid Germania al 15 novembre 2022

Tutti i musei, sala da concerto e ristoranti sono obbligati a chiedere Green Pass con prova di doppia vaccinazione o prova di guarigione dal Covid avvenuta negli ultimi 6 mesi.

Per salire/ scendere dal pullman le persone dovranno indossare la mascherina e potranno togliersela solo restando seduti. Secondo la normativa tedesca l’accompagnatore dovrà essere in possesso della lista dei passeggeri con il loro stato vaccinale.