Il Festival dell’Horbill uno dei più importanti e colorati di tutta l’India, si svolge ogni anno durante la prima settimana di Dicembre  nella zona del Nagaland,  Stato situato nel Nord – Est del Paese, dove le tribù locali  celebrano la festa conosciuta come “ il Festival dei Festival “. L’evento si svolge presso il Naga Heritage Village a Kisama, dove è davvero possibile entrare in contatto con le popolazioni autoctone che celebrano il festival con danze e musiche tradizionali. Il viaggio si rivolge agli appassionati dei viaggi-scoper, che privilegiano l’aspetto etnografico e antropologico. Guida-accompagnatore  esperto parlante italiano per tutta la durata del tour. Hotel semplici, ma confortevoli in Nagaland. Hotel 4 stelle a Kolkata.

 

 

1° Giorno 26 Novembre: ITALIA – KOLKATA
Partenza dagli aeroporti italiani per Kolkota via scalo intermedio. Pasti e pernottamento a bordo

2° Giorno 27 Novembre: KOLKOTA
Arrivo a Kolkota, incontro non la vostra guida-accompagnatore parlante italiano e trasferimento in hotel.  Se il tempo lo consente prime visite orientative della città. Cena e pernottamento in hotel.

3° Giorno 28 Novembre: KOLKATA
Prima colazione in hotel quindi visita della città. Calcutta fu la capitale dell’India Britannica fino al 1912. Il nome della città è stato ufficialmente cambiato in Kolkata nel gennaio 2001. Nonostante il nuovo nome sia foneticamente più vicino alla pronuncia Bengali, molte persone e organizzazioni chiamano ancora la città con il nome di Calcutta. In Hindi la città è chiamata Kalkatta .Calcutta si estende sulla riva orientale (o sinistra) del fiume Hoogly che altro non è che il ramo principale del delta del Gange. Il delta del Gange si confonde con quello del fiume Brahmaputra che nel suo ultimo tratto scorre nel territorio del Bangladesh

Visiteremo le rive del fiume Hoogly dove pullula la vita della cità., una metropoli con oltre 5 milioni di abitanti, molti di essi, com’è noto, del tutto indigenti. Visita del tempio Dakshineshwar , costuito nel 1855 ed associato ad uno dei più grandi filosofi dell’India: Shri Ramakrishna Paramahansa . Se le condizioni lo permetteranno  e se i nostri ospiti loo desidereranno faremo visita ad una delle Case delle Missionarie della Carità di Madre Teresa. .Pranzo libero. Nel pomeriggio visita del Victoria Memorial e  panoramica della zona coloniale britannica.

Visita al tempio della de Kali per assistere alle cerimonie sacre. Il mito racconta che alla morte tragica di Sati, consorte del dio Shiva, il Dio sconvolto dal dolore, prese a vagare per il mondo portando sulle proprie spalle il corpo della donna; Vishnu intervenne e decise di tagliare, grazie al suo cakra (cerchio), il corpo della donna in cinquantuno pezzi, che caddero sulla terra in diversi punti. Sopra uno di questi si innalzò lo straordinario tempio di Kalighat, vietato ai non hindu, e visitabile solo dall’esterno. Nel tardo pomeriggio  mini crociera sul fiume Hoogly. Rientro in hotel. Cena e pernottamento

4° Giorno 29 Novembre: KOLKOTA – GUWAHATI – KAZIRANGA  
Prima colazione, trasferimento in aeroporto e volo per  Guwahati. Arrivo e trasferimento privato al  Kaziranga National Park (240kms/5 ore ca ). Soste lungo il percorso. Pranzo incluso. Guwahati, il capoluogo dell’Assam è situate sulla riva del fiume sacro Brahmaputra. E’ considerata la porta d’accesso alla regione situata a Nord Est dell’India. La città è molto nota per i suoi splendidi templi, specialmente quello Kamakhya. I templi appartengono tutti periodo pre vedico.

Il Parco Nazionale di Kaziranga – Patrimonio dell’Umanità – è l’habitat narturale del rinoceronte dall’unico corno Nel parco si trovano inoltre oltre 1200 esemplari di bufalo d’acqua, 1000 esemplari di elefanti asiatici, cervi ed orsi oltre ad 800 diverse specie di uccelli.

Sistemazione al lodge, cena e pernottamento.

 

5° Giorno  30 Novembre:  KAZIRANGA – DIMAPUR

All’alba foto-safari in jeep nel Parco e safari in groppa a docili elefanti.  Rientro al lodge, prima colazione e partenza per Dimanpur, detta “la città delle gebti del fiume”. La città più grandee d industrializzata del Nagaland, , che ci servirà come base per incominciare il tour  in quella regione. Lo stato del Nagaland è formato da sette distretti e conta sedici tribù e sotto-tribù ufficialmente riconosciuti. I Naga, abitanti dell’omonima regione, appartengono al gruppo etnico Indo-Mongoloide e nella maggior parte dei casi traggono il proprio sostentamento da attività agricole e dalla tessitura.

Con il termine “popolo dei Naga”, infatti, ci si vuole riferire ad un insieme di diverse realtà tribali che abitano la parte nord-orientale dell’India e del nord-ovest della Birmania, aventi propri costumi, lingue e credenze religiose a simboleggiare la molteplicità socio-culturale di questo territorio.
Panoramica di Dimanpur. Il monumento alla fertilità dalla forma simile ad un fungo, è il sito di maggiore interesse. La città era l’antica capitale del regno  Kachari . Le rovine dell’antica città sono tutt’ora visibili nella parte vecchia e risalgono al XIII sec. Pranzo in corso di visite. In seguito partenza per  Dimapur (120km/ ca 4 ore). All’arrivo sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.
6° Giorno: 1 Dicembre: DIMAPUR – KOHIMA ( HORNBILL  FESTIVAL )
Prima colazione e partenza per il viallaggio di  Kisema  dove si tiene il Festival  per prendere parte alla giornata inaugurale. Pranzo incluso.

Il FESTIVAL
Come spesso accadeva in ogni civiltà del rurale ad ogni latitudine le feste  sono legate all’agricoltura,  al succedersi delle stagioni, alla semina, al raccolto e  sono celebrati sempre con grande partecipazione.
I Festival sono un’occasione di scambi e doni, regali in carne e altri beni, in un clima di grande fratellanza. E’ l’occasione per instaurare nuove relazioni personali, o rinnovarne di più vecchie. I vecchi valori, come generosità, ospitalità, coraggio, lealtà e cameratismo sono trasmessi attraverso questi festival, valori che crescono e vengono tramandati da generazioni: è per questo che nel paese dei Naga oggi il senso dell’ospitalità è ancora fortissimo.
I Naga seguono il calendario lunare e sono animisti. Il giorno del festival viene celebrato da tutte le tribù  prima dell’inizio dell’inverno.

Come detto il di Hornibill  si tiene la prima settimana di dicembre. Verrete a stretto contatto con le varie tribù,  conoscerete le loro tutte le usanze, i loro giochi, gli sport, le danze e la musica. Il luogo dove viene celebrato è il Naga Heritage Village, nei pressi di Kohima, creato appositamente per il festival. Qui si trovano i dormitori dove alloggiano i ragazzi, ognuno costruito secondo la propria tradizione architettonica al fine di simulare un vero e proprio villaggio naga. In questi dormitori i ragazzi  vengono introdotti nel mondo degli adulti tramiti riti di iniziazione. Il significato è quello di passare dalla fanciullezza alla consapevolezza. Vengono trasmessi i valori più importanti della vita, come il coraggio, la lealtà, l’onestà e  vengono loro insegnate arti e mestieri  utili per procurarsi da vivere secondo le antiche tradizioni. Si narrano leggende e i miti delle singole tribù, tramandati oralmente di padre in figlio. Sistemazione in hotel presso la vicini cittadina di Khoima. Cena e pernottamento.

7° Giorno 2 Dicembre:   KOHIMA 

Prima colazione e visita della cittadina e delle zone circostanti.

Kohima,  oggi il capoluogo del  Nagaland,  è situtata ad un’altezza di 1495 m. Escursione al villaggio di Khonoma (20 km, 1 ora circa di tragitto), chiamato “Khwunoria” dai suoi abitanti. Si stima che il villaggio sia abitato da almeno 700 anni. Circondato da montagne alte più di 2700 m, fu il luogo dove  i guerrieri Naga sferrarono l’ attacco contro gli inglesi nel 1879 rimasto famoso nella storia dell’India. Visita al villaggio tribale di Angami per conoscere da vicino uis e costume di questa tribù. Il panorama in questa zona è davvero magnifico: campi di riso terrazzati e irrigati da un complesso sistema fatto con il bambù. In questa zona vengono coltivato oltre 20 varietà di riso, diverse una dall’altra a seconda del tipo di terreno ed altitudine. Pranzo in corso di visite. Cene e pernottamento in hotel.

8° Giorno 3 Dicembre:   HORNBILL FESTIVAL

Prima colazione ed intera giornata al Festival a Kisama  per continuare la scoperta della tradizioni e della cultura tribale. Pranzo incluso. Rientro a Khoima, cena e pernottamento.

9° Giorno 4 Dicembre:       KOHIMA – TOUPHEMA

Prima colazione  quindi visita del Museo statale che rappresenta un’occasione unica per  vedere come vivevano originariamente i Naga. Il museo contiene abiti, gioielli, oggetti di culto. LA vostra guida vi spiegherà le antiche tradizioni animistiche di queste popolazioni. Pranzo incluso. In seguito proseguimento per il villaggio di Tuophema village (40km /2 ore ca). Sistemazione al lodge. Cena e pernottamento.


10° Giorno 5 Dicembre:     TOUPHEMA –  MOKUKCHUNG
Prima colazione e partenza per Mokokchung (142kms/ ca 5 ore) via Wokha.

Mokokchung è situtata ad un’altezza di 1325 m ed è il centro culturale della zona. Di qui provenivano i guerrieri Naga che indossavano stupendi costumi dove predominano i colori rosso e nero. ed il nero. Pranzo incluso.
La regione di Whoka è il territorio della tribù dei  Lotha tribe.  Quest’etnia è famosa per i suoi magnifici costumi tradizionali e per la loro abilità di cantori

 

Arrivo a Mokokchung e sistemazione al lodge. Cena e pernottamento

11° Giorno 6 Dicembre:    MOKUKCHUNG – JORHAT

Prima colazione quindi partenza per  Jorhat. Overnight at Heritage Thengal Manor or similar.

Jorhat  si trova nell’alto Assam ed è famosa per il suo thé. Quasi lla totalità del territorio è infatti coltivato a thé, uno dei più pregiati al mondo. Le piantagioni risalgono ali tempi della colonizzazioni britannica. Gli antichi fasti dell’ìmpero sono ancora visbili  al Gymkhana Club, una tipica istituzione inglese ai tempi d’oggi piuttosto anacronistica, ma ancora attiva.

 

Sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

12° Giorno 7 Dicembre:     JORHAT  – KOLKATA

Prima colazione, trasferimento in aeroporto e volo per Kolkota. Trasferimento private in hotel. Cena e pernottamento.

13° Giorno 8 Dicembre : KOLKOTA – ITALIA
Prima colazione. In tempo utile trasferimento in aeroporto e volo di rientro in Italia con scalo intermedio.

Quota individuale di partecipazione minimo 6 persone
in camera doppia : 1950 euro

Supplemento singola: 450 euro

La quota comprende:

-il circuito come da programma indicato
-hotel 4 stelle a Kolkata ed i migliori disponibili in Assam e nel Nagaland
-due ingressi al Festival di Horbill
-mezza pensione a Kolkota e pensione completa in Assam e in Nagaland
–  minibus privato
– permesso per visitare le zone tribali

La quota non comprende:

-il volo dall’Italia
-il visto d’ingresso in  India
-i pasti non menzionati
-le bevande ai pasti
-le mance e gli extra personali in genere
-assicurazione di viaggio

 

Note importanti

Tranne che a Kolkata le sistemazioni alberghiere sono semplici, ma confortevoli  e tuttavia lontane da certi hotel di lusso presenti in altre parti dell’India.
Servirà un certo spirito di adattamento. Sarete ampiamente ricompensati da un viaggio che vi lascerà un ricordo indelebile.

 

E’ importante sottolineare che per partecipare a questo viaggio occorre un permesso speciale da richiedere molto tempo prima, rispetto alla partenza; per tale ragione, chiediamo agli interessati di prenotare il prima possibile, consentendoci di muoverci con il giusto anticipo.

 

Per richiedermi informazioni, preventivi, dettagli su questo o su altri viaggi potete scrivermi utilizzando la form sottostante o contattarmi via mail, telefono o skype.

Posta elettronica: giancarlo.pagliero@libero.it
Telefono: 345 6705489 (da lunedì a venerdì dalle 09:00 alle 20:00 – Sabato su appuntamento telefonico)
Skype: giancarlop


Effettuando l'invio di questa richiesta si intende accettata la nostra informativa sulla privacy