Un viaggio  intenso alla scoperta delle bellezze classiche dell’ Armenia. Un Paese splendido che vale la pena conoscere e non solo per le sue chiese e i suoi incredibili monasteri, ma anche per conoscerne la cultura e le tradizioni.  Visita agli edifici religiosi patrimonio dell’Unesco.  6 notti, 2 pranzi e 3 cene tradizionali incluse. Guida stroica in italiano. Hotel 3 o 4 stelle a scelta.

 

1° Giorno: Arrivo a YEREVAN
Arrivo all’aeroporto internazionale Zvartnoc. Transferimento in hotel.Cnena libera. Pernottamento

 

2° Giorno: YEREVAN
Prima colazione e visita guidata della capitale dell’Armenia. Da secoli questa città era famosa con il nome ‘‘città rosa’’, per il colore della pietra. Visita alla piazza Republica, al corso Mashtoc, all’ Opera e alla  famosa Aram Khachatryan, Cascad.

Visita al museo dei manoscritti, detto Matenadaran. In seguito proseguimento per la visita del museo e della fortezza di Erebuni .Sosta alla statua di Davide di Sasun  (è stata nominata come la miglior  statua equestre dall’ Unesco). Visita al museo di Ervand Qochar Qui possiamo assistere ad una proiezione animata del poema epico armeno ‘‘Sasna Tsrer’’ (è stato inserito nella  lista patrimonio immateriale unesco). Cena in ristorante tradizionale. Pernottamento hotel.

 

3° Giorno: YEREVAN- SANAHIN – HAGHPAT -DILIJAN
Prima colazione Partenza per Alaverdi. Lungo il tragitto sosta  al parco dell’Alfabeto armeno (è stato inserito nella  lista patrimonio immateriale unesco) Visita a due monumenti esclusivi dell’architettura armena dei X–XIV secolo: il convento di Sanahin e il monastero di Haghpat, iscritti nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco. 

Letteralmente in armeno il nome Sanahin significa “questo è più vecchio di quello”, il che probabilmente significa che questo villaggio possiede un monastero più antico di quello vicino, Haghpat. I due villaggi e i due monasteri sono molto simili fra loro, e dall’uno si può perfettamente vedere l’altro; entrambi sorgono su un altopiano dissestato, separati da una profonda crepa formata da un piccolo fiume che si getta nel fiume Debed. Il Monastero di Haghpat è stato uno dei più grandi centri religiosi, culturali ed educativi di Armenia medievale. Partenza per Dilijan. Cena e pernottamento in hotel a Dilijan.

 

4° Giorno: DILIJAN –SEVAN-GARNI- GEGHARD – YEREVAN
Prima colazione. Passeggiata per la città di Dilijan. In seguito partenza verso il lago Sevan, uno dei più grandi laghi del mondo.

Visita a un casa locale dove potete avere l’opportunità di partecipare alla preparazione del pane armeno,  ilLavash, pane molto sottile, di solito venduto in forme molto grandi. Di solito viene cotto in un forno sotto terra  detto‘‘tonir’’). Nel 2015 il Lavash è stato inserito nella lista dei Patrimoni orali e immateriali dell’UNESCO. Qui possiamo anche assaggiarte il classico‘‘fast food’’ armeno: lavash e formaggio. Partenza per Garni e visita di questo centro di cultura ellenistica e romana, antica residenza dei reali armeni della Dinastia Arshakuni. Si visiteranno il Tempio dedicato al Dio Sole, i resti della muraglia del terzo secolo a.C. e le Terme Romane.

In 4×4 visita alla gola di Garni (iscritta nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco). Proseguimento per il Monastero di Geghard (Patrimonio Mondiale Unesco) chiamato con il nome della lancia che trafisse il corpo di Cristo, ubicato in un profondo canyon molto spettacolare: per metà costruito dentro la roccia e risalente, secondo la tradizione, al IV secolo. Pernottamento in hotel a Yerevan

5° Giorno: YEREVAN – KHOR VIRAP-ARENI –NORAVANK -YEREVAN
Prima colazione Giornata intera di escursione nel sud dell’Armenia e quindi partenza per la regione di Ararat per visitare il Monastero di Khor Virap, famoso luogo di pellegrinaggio, visitato anche da Papa Giovanni Paolo II. Il Monastero sorge sul luogo di prigionia di San Gregorio l’Illuminatore a cui si deve la conversione dell’Armenia. Khor Virap significa “fosso profondo” dove fu incarcerato San Gregorio. Dal Monastero arroccato sul colle si gode una splendida vista del biblico Monte Ararat. Pranzo in una casa locale. Qui potete partecipare e vedere la preparazione del famoso ‘‘Barbeque’’ Armeno.  Si prosegue per Areni, famosa per il suo vino, per un assaggio presso una delle cantine della zona. Partenza per la regione di Vayots Dzor. Attraversando un canyon di 8 km. di lunghezza si va a visitare il meraviglioso complesso monastico di Novarank ( XII e XIII secolo) posto in una spettacolare posizione sull’orlo di un precipizio.

Al termine  visita alla casa di creatore di Duduk.  Il duduk è un antico strumento musicale tradizionale armeno, folk. Si tratta di un aerofono ad ancia doppia e appartiene alla famiglia dei legni. In seguito alla diaspora armena, lo strumento si è diffuso in gran parte dell’Europa orientale e del Medio Oriente (per esempio Serbia e Bulgaria). Il nome corrente “duduk” è una deformazione di “dudka”, che indica uno strumento simile appartenente alla tradizione russa. Nella musica curda accompagnava talvolta i canti dei Dengbej. Duduk e il suo suono sono stati inseriti nella lista Patrimoni orali e immateriali dell’UNESCO. Rientro a Yerevan. Cena libera e pernottamento.

6° Giorno: YEREVAN – EJMIASTSIN- ZVARTNOC -YEREVAN:
Prima colazione e partenza per Echmiadzin. Durante il percorso sosta per visitare rovine della Cattedrale di Zvartnots, costruito nel VII secolo (Il Patrimonio Mondiale dell’UNESCO). Entrando la città di Echmiadzin si nota l’antica chiesa del VII secolo di Santa Hripsime, conosciuta per la sua raffinata architettura nello stile classico armeno. Visita della Cattedrale di Echmiadzin ( Patrimonio Mondiale dell’UNESCO), un posto davvero spirituale che mostra la particolarità della Chiesa Armena. Nel corso la vostra guida racconterà la storia come l’Armenia ha adottato per prima il Cristianesimo come religione ufficiale. Oggi Echmiadzin è la Santa Sede del Catholicos, il cuore spirituale della Chiesa Apostolica Armena. Dopo di tutte le ecscursioni noi vi diamo una altra opportunità di conoscere le nostre tradizioni. Rientro a Yerevan, visita alla fabbrica brandy ‘‘Ararat’’. Cena d’arrivederci in ristorante tradizionale.

7° Giorno: YEREVAN –  volo di rientro
Colazione. Trasferimento all’aeroporto e volo di rientro

QUOTA INDIVIDUALE di PARTECIPAZIONE
IN CAMERA DOPPIA
HOTEL 3 STELLE

BASE 2 PERSONE  870 EURO
BASE 4 PERSONE  625 EURO

SUPLL SINGOLA: 138 EURO


HOTEL 4 STELLE

BASE 2 PERSONE: 950 EURO
BASE 4 PERSONE: 710 EURO

SUPPL SINGOLA:  175 EURO

PENSIONE COMPLETA ( in ristoranti tradizionali ): 80

 

I vostri hotel o similari

 

3 stelle

-Yerevan – Capital o similare
-Dilijan- Dilijan Park o similare

4 stelle

-Yerevan- Imperial Palace o similare
-Dilijan – Best Western Paradise

LA QUOTA COMPRENDE:
Sistemazione in doppia base negli alberghi 6 notti;
-Guida  storica parlante italiano;
–  Tutti i trasferimenti;
– Tutte le escursioni e ingressi ai monumenti come indicato nel programma;
–   Una bottiglia di acqua al giorno per persona;
–   Pasti come da programma (2 pranzi e 3 cene)

 

LA QUOTA NON COMPRENDE:
– Volo dall’Italia
– Assicurazione di viaggio;
-Bevande alcoliche-Extra personali in genere
-Mance al personale locale

Per richiedermi informazioni, preventivi, dettagli su questo o su altri viaggi potete scrivermi utilizzando la form sottostante o contattarmi via mail, telefono o skype.

Posta elettronica: giancarlo.pagliero@libero.it
Telefono: 345 6705489 (da lunedì a venerdì dalle 09:00 alle 20:00 – Sabato su appuntamento telefonico)
Skype: giancarlop